Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Speciale 118 Sindaci

Speciale 118 Sindaci: intervista a Luigino Barrera, sindaco di Villa San Secondo

118 Sindaci: incontriamo Luigino Barrera, sindaco di Villa San Secondo.

Da bambino aveva mai immaginato di diventare sindaco?

Non l’ho mai neanche sognato. Mio papà era in comune come consigliere e poi come assessore, ed io ero molto curioso e gli facevo continuamente domande su questa attività, ma mai mi era venuto in mente che avrei potuto, un giorno, essere io, sindaco.

Come è nata la Sua candidatura a sindaco?

Era già da due legislature che partecipavo attivamente alla vita del comune, prima come consigliere, e poi come Vicesindaco. Sono stati proprio i miei compagni di maggioranza a spingermi a candidarmi, in contrapposizione alla lista del sindaco precedente.Parlando con i concittadini ho capito di avere un forte sostegno anche dalla popolazione che aveva voglia di dare nuovi impulsi alle attività del paese.Infatti la nostra lista ha avuto un successo strepitoso, ( 85%) ed adesso sono qui.

Aveva già qualche esperienza di tipo amministrativo o comunque nel settore pubblico?

Come già detto, negli ultimi dieci anni sono stato prima consigliere e poi vicesindaco. 
Devo dire che queste esperienze sono state molto importanti, perché il sindaco precedente ci consentiva di partecipare attivamente alle decisioni. (E devo dire che alcune decisioni importanti della giunta precedente erano state prese dietro mia iniziativa).
Mentre come lavoro esterno, essendo un tecnico, non ho mai avuto a che fare con amministrazioni pubbliche di alcun tipo.

Quale è stato il suo primo pensiero nel momento che ha capito di essere stato eletto?

Devo dire che prima di tutto sono stato contento, visto anche l’esito molto positivo della votazione. Poi ho subito pensato alle responsabilità che mi assumevo. (L’esperienza da Vicesindaco era diversa, anche se mi aveva formato, le responsabilità comunque cadevano tutte sul sindaco).
E mi sono sentito molto responsabile di fronte alla popolazione che mi aveva scelto e di fronte a tutto il mio gruppo che mi aveva proposto e sostenuto.

Ha un sogno o un grande progetto (che potrebbe essere tutt’ora nel cassetto), che vorrebbe realizzare?

Sogni e progetti ne ho veramente tanti.
Ma cito quello che oggi considero il principale: mi sto impegnando al massimo per aumentare e migliorare i servizi per gli anziani ed i bambini per poter sperare in un buon futuro per tutto il paese di Villa San Secondo.

*************************************

Si ringrazia per il sostegno al Progetto 118 Sindaci

Il Progetto 118 Sindaci gode del Patrocinio della Provincia di Asti

e della Prefettura di Asti