Errore nell’offerta di lavoro: “Ci scusiamo, ma ricordiamo il quotidiano supporto a chi cerca ed offre lavoro”

Ha destato clamore e molta curiosità la lettera da noi pubblicata che ci ha inviato un nostro lettore in cui ci faceva notare uno strano annuncio pubblicato sul sito del Centro dell’Impiego di Asti (clicca QUI).

L’offerta di lavoro era come lavapiatti, ma veniva richiesto tra i requisiti necessari la laurea triennale; offerta, la precisazione è doverosa, gestita direttamente da un’agenzia privata che, dopo averci subito segnalato che si è trattato di un errore, ha provveduto alla correzione dell’annuncio.

Anche Marina Porta, Responsabile Centro per l’impiego di Asti -Sportelli di Canelli, Nizza e Villanova, ci ha contattato per porgere le sue scuse, ma al tempo stesso per ricordare l’importante servizio che ha svolto e svolge il sito del centro per l’impiego.

“Gentile Direttore, confermo quanto dalla sua testata correttamente pubblicato, cioè che il requisito della laurea è stato erroneamente inserito nell’offerta di lavoro come lavapiatti dall’inserzionista e purtroppo rettificato solo oggi. La prego pertanto per il tramite del suo sito di porgere ai lettori le scuse mie e dei colleghi per l’errore involontario in cui siamo di conseguenza incorsi” scrive Marina Porta.

“Per onor di cronaca però vorrei ricordare che sul sito web dedicato all’incontro domanda-offerta il Centro per l’impiego di Asti ha pubblicato sin dal 2003 (allora fra i primi in Italia) decine di migliaia di offerte di lavoro al fine di contribuire a rendere trasparente la ricerca di figure professionali dei datori di lavoro sul territorio provinciale. Quotidianamente forniamo supporto a chi cerca ed offre lavoro sia personalmente che tramite i moderni sistemi online” prosegue.

“Quindi ben vengano le osservazioni e le correzioni del caso in modo da poter chiarire eventuali equivoci” conclude Marina Porta