Quantcast

Cinque giovani Astigiani protagonisti della Giornata della Memoria organizzata da Associazione Italia Israele e Rotary Club

L’Associazione Italia Israele e il Rotary Club di Asti hanno celebrato insieme nei giorni scorsi, durante un incontro conviviale al ristorante Reale, la “Giornata della Memoria”.

Protagonisti dell’evento sono stati cinque quattordicenni che lo scorso anno scolastico, quando frequentavano la terza media, hanno partecipato al “Concorso Enrica Jona” sul tema della Shoah che il Comune di Asti indice annualmente da circa un ventennio per ricordare l’insegnante astigiana sopravvissuta ai lager nazisti e scomparsa nell’anno 2000.

I cinque ragazzi, accompagnati dalle insegnanti Laura Cariati e Manuela Furnari, hanno presentato i tre elaborati con cui si sono distinti al Concorso Jona: Jing Huang, già allieva della scuola media “Olga e Leopoldo Jona”, ha presentato un video in cui ha descritto a fumetti la vita di Liliana Segre; Giorgia Ferraro e Lucia Macagno, già allieve della scuola media “Brofferio”, hanno illustrato l’ “Epistolario” dalle stesse realizzato con cui hanno immaginato uno scambio di lettere tra due amici torinesi, di cui uno trasferitosi in Germania, tra l’inizio degli Anni Venti e la fine degli Anni Quaranta del secolo scorso; Andrea Cavalli e Diego Longo, anch’essi già allievi della scuola media “Jona”, hanno presentato il quadro “La pittura della memoria – Contro il muro dell’indifferenza”, dagli stessi realizzato attingendo a diverse opere di quella che il nazismo definiva “arte degenerata”.

L’attore Aldo Delaude ha dato la propria voce ad alcuni toccanti brani dell’ “Epistolario” mentre il critico d’arte Ottavio Coffano ha evidenziato la vitalità artistica che prorompe dal quadro dedicato alla memoria.

L’incontro, introdotto da Carlo Alberto Goria, presidente del Rotary Club, e da Luigi Florio, presidente dell’Associazione Italia Israele, si è concluso con un’autentica ovazione riservata ai cinque giovani protagonisti.

Nella foto il quadro “La pittura della memoria – Contro il muro dell’indifferenza”, opera degli studenti Andrea Cavalli e Diego Longo.