Al via l’anno concertistico dell’Asti Sistema Orchestra: domani appuntamento a Nizza Monferrato

Dopo un mese di dicembre intenso, riprendono, con l’anno nuovo, gli appuntamenti dell’ASO Asti Sistema Orchestra.

I giovani musicisti dell’esemble orchestrale diretto dal maestro Fabio Poggi, saranno impegnati sabato prossimo, 18 gennaio, alle 20,45, nella chiesa di San Giovanni a Nizza Monferrato.

Saranno proposti brani che coprono un ampio arco temporale, dal Settecento ad oggi, e che metteranno in luce la poliedricità e la capacità di esecuzione di questa orchestra giovanile astigiana: Ennio Morricone  tema dalla colonna sonora di “Nuovo Cinema Paradiso”; Antonio Vivaldi Concerto in Do magg. per violoncello, archi e continuo 2° e 1° mov. – solista Eleonora Sassone; Giovan Battista Pergolesi “Stizzoso mio stizzoso” da “La serva padrona”, soprano Valentina Porcheddu; Antonio Vivaldi Concerto in Do magg. per mandolino, archi e continuo 1° mov. solista Carolina Raimondi; Norman Leyden Serenata per archi: “Preludio”, “Fuga”, “Notturno”, “Cakewalk”; Antonio Vivaldi concerto in la min. per violino, archi e continuo, 1° mov. solista Michele Taschetta; Astor Piazzolla “Ave Maria” soprano Valentina Porcheddu; Richard Meyer “Mantras”; Giacomo Puccini “O mio babbino caro” da “Gianni Schicchi” soprano Valentina Porcheddu; Antonio Vivaldi Concerto grosso in re min. per due violini, violoncello e archi, 1° mov. solisti: violini: Laura Luani, Michele Taschetta, violoncello: Eleonora Sassone; S. Prokofiev  Danza dei cavalieri da “Romeo e Giulietta”.

L’ingresso al concerto è libero.

L’associazione A.S.O. Asti Sistema Orchestra si rifà al modello de El Sistema (Il Sistema), modello didattico e musicale, ideato e promosso in Venezuela da Josè Antonio Abreu, che consiste in un sistema di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini e fanciulli di tutti i ceti sociali. E’ basato sull’intensità della proposta e sull’accentuazione della pratica d’insieme. L’intento del Sistema non è volto alla professionalizzazione, ma può essere inteso come propedeutico a percorsi di formazione professionale. Si occupa di musica classica senza frontiere rigide.

Per informazioni: 347.3916185; ilsistemaasti@gmail.com