Quantcast

A Nizza Monferrato il Convegno dei Lions per un’agricoltura pulita e sostenibile

E’ stato presentato oggi, presso la sala consiliare del Polo Universitario Rita Levi Montalcini di Asti, il convegno che si terrà domenica prossima, 26 gennaio, a Nizza Monferrato dal titolo “Viticoltura e nocciolicoltura in evoluzione nel rispetto dell’ambiente e del consumatore”.

Organizzato dal Lions Club Nizza Canelli in collaborazione con la Cia di Asti, l’evento, che ha il patrocinio dei Comuni di Nizza Monferrato, Canelli e Calamandrana, sarà ospitato dal Foro Boario ed inizierà alle 9.

“La finalità del convegno è di promuovere un’agricoltura ecosostenibile che rispetti sia gli agricoltori, anche sotto l’aspetto economico, sia la natura e l’ambiente” ha spiegato Mario Chiarle del Lions Clun Nizza Canelli.

“La salute del pianeta non ci deve lasciare indifferenti e noi come Lions dobbiamo dare il nostro contributo, d’altronde siamo presenti in 110 nazioni” ha dichiarato il Governatore Distretto Lions 108 IA3, Erminio Ribet.

Al convegno interverranno:

Erminio Ribet (Governatore Distretto 108 IA3)

Dino Scanavino (presidente nazionale CIA)
“Agricoltura sostenibile nelle colline patrimonio Unesco”

Prof. Vincenzo Gerbi (dip. scienze agricole, forestali e alimentari Università di Torino)
“Sostenibilità: obiettivo imprescindibile”

Roberto Abate (consulente viticolo)
“Coltivare conservando: concetti di sostenibilità del settore viticolo”

Dott.ssa Francesca Serra (agronoma CIA)
“Sostenibilità e innovazione: nuove sfide nella coltivazione del nocciolo”

Dott. Massimo Pinna (agronomo)
“Agricoltura sostenibile e biologica: costi e benefici a confronto”

Dott. Giuseppe Ciotti (MIPAAF – Ministero politiche agricole)
“Evoluzione del sistema SQNPI per la viticoltura sostenibile”

Con la partecipazione dell’Assessore Regionale agricoltura, cibo, caccia e pesca Marco Protopapa

Seguirà aperitivo offerto da: Bona Salumi di Bona Angelo (Nizza Monf.to), Tenuta Foresto di F. Pozzobon (Vini naturali del territorio – Nizza Monf.to), Araldica Castelvero (vigneti condotti secondo protocollo ministeriale SQNPI produzione integrata – Castelboglione), La Serra – Venturino vini (Vaglio Serra), Az. Agricola Nuova Cappelletta (vini da agricoltura biologica e biodinamica – Vignale Monf.to), Guasti Clemente e figli (Nizza Monf.to), Az. Vitivinicola Cascina Lana (Nizza Monf.to), Cantina di Nizza S.C.A. (biologico)