Quantcast

La sfilata dei giganti bianchi a Moncalvo chiude il circuito “Ritorno alla fiera 2019” fotogallery

A Moncalvo la Fiera Nazionale di Sua Maestà il Bue Grasso e Sagra del Bollito

Ad aggiudicarsi il Gran Premio Speciale “Miglior Bue Grasso” della 382a edizione della Fiera del Bue Grasso di Moncalvo è stato Gianpaolo Guastavigna di Bergamasco (AL).

Con i suoi 1320 kg è stato tra i “giganti bianchi” protagonisti della fiera centenaria della cittadina aleramica andata in scena oggi, mercoledì 11 dicembre.

Numerosi i capi esposti che hanno dato bella mostra di sè per tutta la mattinata in una vera e propria sfilata. E a giudicare buoi, manzi e vitelle una giuria di esperti, presieduta da Mario Lanfranco. Membro della giuria anche Franco Serra, vicepresidente ARAP, Associazione regionale allevatori del Piemonte. “Il lavoro della giuria è complicato – ha spiegato Serra – Dobbiamo valutare struttura, stato dell’ingrasso, forma della coscia, benessere dell’animale, docilità. E gli esemplari sono tutti di altissimo livello”.

14 le sezioni in gara e alla fine della valutazione sul podio sono saliti, insieme a Guastavigna, Mauro Biletta di Penango (primo classificato della prima sezione “Buoi Grassi” ) e Cati Gavello (Premio Speciale Bue più pesante con i suoi 1340 Kg). A Gianfranco Lisa di Valfenera è andato invece il premio speciale di Confagricoltura per il “miglior bue della provincia di Asti”.

“Siamo orgogliosi di questa fiera – commenta Luisella Braghero, presidente della Fiera del Bue Grasso – Ogni anno il pubblico è più numeroso e la qualità dei capi alta”.

“Merito degli allevatori e del loro lavoro che permette di mantenere il territorio e di aprirsi all’esterno attirando i turisti” sottolinea il primo cittadino Christian Orecchia cui fa eco il vicesindaco, Andrea Giroldo: “E’ una città ferita per i recenti danni causati dal maltempo, ma nonostante questo, grazie alla collaborazione di volontari, Protezione Civile e Associazione Nazionale Carabinieri stiamo offrendo una splendida fiera. Moncalvo è città di eccellenze enogastronomiche, tartufo e bollito ne sono un esempio, ma anche di cultura e di bellezza, il Museo Civico, i bastioni le chiese”.

E sono tutti questi aspetti che hanno contribuito a dare a Moncalvo l’ambita Bandiera Arancione del Touring Club, notizia data con orgoglio dal sindaco, proprio in occasione della Fiera (leggi QUI).

La giornata si è conclusa al Pala Bue, la struttura della Pro Loco che contiene oltre 500 posti dove è stato distribuito il sontuoso bollito misto.

Con Moncalvo si conclude l’annata 2019 del circuito “Ritorno alla fiera” che ha visto coinvolte 21 comuni tra Astigiano, provincia di Alessandria e di Torino, che da aprile hanno fatto riscoprire valori e identità del mondo rurale, con i suoi prodotti e le sue tradizioni, attraverso stand gastronomici, mostre e momenti di intrattenimento musicale e teatrale in grado di coinvolgere tutte le fasce di età.