Quantcast

Dall’esempio di Assisi l’ispirazione per il favoloso mondo dei presepi di Schierano

Alzi la mano chi non conosce i presepi di Schierano!

Il favoloso microcosmo dei presepi del borgo di Schierano fa ormai parte della tradizione legata ai presepi nel Monferrato, sempre più valorizzata da quando, l’Associazione Oro Incenso Mirra – Presepi nel Monferrato ha creato la rassegna per valorizzare i presepi del nord Astigiano.

Una ricchezza inestimabile di tradizioni religiose, popolari e culturali, che trasforma questo piccolo borgo di una sessantina d’anime durante il periodo natalizio, grazie all’iniziativa della signora Daniela. Dal 1982 al 2009 impegnata nell’organizzazione del locale presepe vivente, nel 2010 è scoccata la scintilla per una nuova idea.

Nel 2010 sono andata ad un corso a Perugia a dicembre, ed ho visitato anche Assisi, luoghi magnifici resi ancora più speciali dai presepi che spuntano durante il periodo natalizio. – ci racconta Daniela. – Tornata a casa, ho deciso di imitare l’iniziativa: riuscii a portare in strada 15 presepi, grazie alla collaborazione di chi mi ha concesso il suo spazio per allestire la piccola mostra a cielo aperto”.

Il secondo anno i presepi raddoppiarono, “i miei compaesani apprezzarono lo spirito francescano dell’iniziativa, il desiderio di portare un segno di cristianità al di fuori delle case” spiega. Adesso sono circa 250 le rappresentazioni sparse per questo affascinante borgo nel Nord Astigiano, che è caratterizzato, come altri in quella zona, da un microclima speciale: e così, ecco spuntare, tra un presepe e l’altro, palme ed ulivi, che rendono il tutto ancora più speciale.

I presepi di Schierano sono ormai entrati nel cuore e nella mente degli abitanti del borgo al punto che, durante l’anno, ogni occasione è buona per raccogliere “pezzi” che possano essere utili per arricchire gli allestimenti. “Li facciamo tutti mantenendo lo stile originale del presepe, con materiale naturale, dal legno, alla corteccia, paglia, tronchi, fiori secchi. Raccogliamo in giro tutto l’anno materiali che possano servirci e poi li realizziamo tutti insieme. Una volta – ricorda Daniela – abbiamo scuoiato un materasso per fare le pecore!

C’è una grande collaborazione – prosegue – abbiamo anche creato la Compagnia del Presepe, siamo andati ad Assisi… tutto questo è diventato un grande momento di condivisione, a cui partecipano tutti, indipendentemente dal credo religioso. Schierano è proprio da vedere, anche per lo spirito che c’è dietro ai nostri 250 presepi.”

Dal 2013 poi, gli abitanti di Schierano hanno anche un’altra cosa a dare lustro al loro borgo: vantano i natali del trisnonno del Papa. I Bergoglio, infatti, vissero a Schierano per 25 anni, qui ebbero otto figli e da uno di loro, Giuseppe, nato nel 1816, proseguì la dinastia che porta fino all’attuale Pontefice.  “I nostri presepi sono dedicati tutti a papa Bergoglio”, ricorda con soddisfazione Daniela.

Ci sono le palme, gli ulivi, 250 presepi, le radici di Papa Francesco ed una magica atmosfera: quanto basta per una visita a Schierano.