Asti, festeggiati i 10 anni della Spleen Web Tv

Dopo la presentazione del progetto Digital’Arte (clicca QUI), la conferenza stampa in provincia è proseguita con la celebrazione dei 10 anni della Spleen Web Tv.

È stato Beppe Cardona, assessore provinciale all’epoca dell’avvio del progetto: “Siamo qui per celebrare il decimo compleanno della Web tv, progetto promosso dall’Ufficio Politiche Giovanili della Provincia di Asti, che consiste in una vera e propria redazione formata da un gruppo di ragazzi, principalmente di età compresa tra i 15 e i 19 anni. L’obiettivo è stato quello di realizzare un luogo di aggregazione in cui giovani studenti, potessero, attraverso un’attività formativa, realizzare prodotti video su tematiche di interesse locale (eventi, manifestazioni, conferenze, videogiornali, cortometraggi, documentari,…) grazie al sostegno e al supporto di due professionisti: Laura Avidano —animatrice e giornalista pubblicista con il compito di coordinare e organizzare le attività e seguire i ragazzi nella realizzazione dei testi giornalistici e Alessio Mattia, videomaker con il compito di trasferire ai ragazzi competenze specifiche nell’ambito della produzione video (utilizzo della telecamera, riprese, montaggio, …).”

Nel corso di questi 10 anni il gruppo è cresciuto sia a livello numerico che a livello esperienziale, sviluppando competenze sempre più approfondite in ambito del videomaking.

Cardona ha proseguito ricordando: “Sono stati realizzati video su eventi locali: Giornata della Memoria; Salone dell’Orientamento Scolastico; Festa dell’Amicizia. Da non dimenticare nel 2012 la realizzazione di due documentari: il primo sul Festival delle Sagre della Città di Asti e il secondo sul Palio di Asti, nell’ambito del progetto Giovani & Tradizioni promosso dal Ministero della Gioventù di Roma, dove mi sono recato personalmente per testimoniare l’esperienza della web tv.
Sono nate collaborazioni con enti e associazioni locali come il Comune di Asti, l’Associazione Libera, Prefettura di Asti, l’Associazione Unesco e le Fondazioni Cassa di Risparmio di Asti e di Torino.

Io sono molto contento di essere stato presente agli inizi del progetto, come Assessore e di aver partecipato attivamente a diverse iniziative insieme ai ragazzi, sempre pieni dì entusiasmo e dí voglia di realizzare qualcosa di innovativo. Abbiamo viaggiato insieme: siamo andati in Inghilterra, in Ungheria ed in Francia” ha concluso Cardona.

Nel corso di questi 10 anni Hanno aderito alle redazioni settimanali più di 200 ragazzi. Per redazione si intende il gruppo fisso di giovani che si incontra regolarmente una volta alla settimana e che progetta i prodotti video da realizzare.

A partire dal 2009, molte sono le esperienze forti e significative che i membri della redazione hanno potuto fare. Fino al 2014 i ragazzi sono stati inseriti all’interno dí scambi internazionali in Italia e all’estero, realizzando reportage significativi dí attività svolte per lo sviluppo di una coscienza europea. Quindi, i viaggi in Ungheria, Polonia, Inghilterra e Francia hanno aiutato i ragazzi ad uscire dal proprio territorio per entrare in contatto con una realtà multiculturale.

Nello specifico, nell’ambito della produzione video, i ragazzi hanno avuto la soddisfazione di partecipare come finalisti al “Sottodiciotto Film Festival” nel 2012; intervistare personalità come Alan Bell, starter alle Olimpiadi; Carmen La Sorella, Don Ciotti; partecipare al concorso per giovani videomaker a Solnok con un documentario sul lavoro agricolo; partecipare al progetto ministeriale “Giovani e tradizioni” realizzando due reportage su manifestazioni locali di ampio richiamo quali Sagre e Palio, pubblicando sul portale ministeriale i propri prodotti; collaborare con l’associazione per il Patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato nella realizzazione di documentari, spot e interviste per la promozione dei sei territori componenti il sito Unesco “Langhe-Roero e Monferrato”; realizzare un video per il concorso promosso da “Sky TG 24”, intervistando telefonicamente anche la direttrice del Cern, dott.ssa Fabiola Gianotti; realizzare cortometraggi e documentari scritti e girati dagli stessi ragazzi, sempre con la supervisione dei responsabili, per partecipare a concorsi dedicati a giovani videomakers.

Nel 2015, da un gruppo di studenti membri della Spleen Web TV, particolarmente interessati al mondo del videomaking, è nata un’associazione culturale, la “Laboratori digitali Spleen”, che nel nome riporta il legame con le sue origini.

La Spleen Web TV nel corso degli anni è stata finanziata grazie a contributi di Provincia di Asti, Comune di Asti, Regione Piemonte, Unione Province Italiane, Agenzia Nazionale Giovani, Fondazione CRAT.

In generale in 10 anni abbiamo incontrato più di 5000 giovani attraverso le iniziative e le varie esperienze Sono stati realizzati più di 350 incontri settimanali e 300 video e più di 16000 contatti via web Numeri importanti che danno il senso di ciò che fino ad ora è stato fatto” ha ricordato Viviana Gerard della Cooperativa Orso.

Prima del rinfresco finale sono stati premiati i vincitori del concorso fotografico organizzato per la ricorrenza dei 10 anni.