Anche ad Asti e provincia la raccolta firme della Lega contro il MES

Questo fine settimana la Lega in Provincia di Asti organizzerà una raccolta firme contro il meccanismo scellerato del MES.

Il Meccanismo Europeo di Stabilità, cioè l’organizzazione intergovernativa che si pone l’obiettivo di fornire assistenza finanziaria ai Paesi europei in difficoltà economica, dovrebbe rappresentare un meccanismo salva-stati.

“Tuttavia le modifiche recentemente introdotte dalla riforma risultano deleterie e penalizzanti per Paesi come l’Italia, ai quali si limiterebbe e complicherebbe l’accessibilità al fondo, in caso di necessità” dichiara l’On. Andrea Giaccone, Presidente Commissione Lavoro Camera dei Deputati e Segretario Provinciale della Lega Asti.

“La mancanza di polso e di autorità del Governo in carica ai tavoli europei – continua l’Onorevole- ha permesso ancora una volta al Nord Europa di avere la meglio e di imporre le sue decisioni, danneggiando il nostro Paese, contributore netto dell’UE”.

La provincia di Asti si prepara quindi a predisporre i gazebo della Lega sabato 7 e domenica 8 dicembre per la raccolta firme contro il MES. I cittadini potranno, attraverso le loro firme, fornire il mandato per tornare in Parlamento a bloccare un trattato che opera contro gli interessi degli italiani e per difendere quindi le prerogative nel Paese.

Di seguito i gazebo organizzati in Provincia di Asti:

raccolta firme lega contro mes
raccolta firme lega contro mes