Quantcast

La ricettività turistica 4.0 dell’Unione Vigne e Vini tra i primi 15 finalisti al Premio Innovazione dell’Anci Piemonte

Mercoledì scorso,20 novembre, Aldo Allineri, in rappresentanza dell’Unione di Comuni Comunità Collinare Vigne e Vini che comprende i 12 comuni di Bruno, Calamandrana, Castelletto Molina, Castelnuovo Belbo, Cortiglione, Fontanile, Incisa Scapaccino, Maranzana, Mombaruzzo, Nizza Monferrato, Quaranti, Vaglio Serra, ha partecipato ad Arezzo all’assemblea nazionale dell’Anci, alla consegna del Premio Innovazione 2019, promosso dall’Anci Piemonte.

Unione Vigne e Vini, che ha partecipato al bando come amministrazione comunale, è rientrata tra i primi 15 enti finalisti.

Con il progetto “Mountain Rescue Drones”, dedicato al tema della sicurezza e alla gestione delle emergenze in montagna attraverso l’utilizzo dei droni, l’Unione Montana dei Comuni Olimpici della Via Lattea si aggiudica l’edizione 2019 del Premio Piemonte Innovazione.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra ANCI Piemonte e Forum PA per far emergere e valorizzare le buone pratiche in materia di innovazione.
La consegna degli attestati è avvenuta ad Arezzo nello stand del GSE, il Gestore nazionale dei Servizi Energetici, nel corso della XXXVI Assemblea Congressuale dell’ANCI. A designare i vincitori sono stati il vicepresidente all’Innovazione di ANCI Piemonte Michele Pianetta, il presidente Andrea Corsaro, il direttore marketing di Forum PA Andrea Veraldi e il presidente del GSE Francesco Vetrò.

“Con questa terza edizione – ha commentato il vicepresidente all’Innovazione di ANCI Piemonte, Michele Pianetta – il nostro premio raggiunge un traguardo importante, con oltre 150 progetti messi a sistema. Crediamo che sia questo il modo giusto per fare innovazione. Lavoriamo per far emergere le buone pratiche che arrivano dai Comuni di ogni dimensione e lo facciamo con il supporto di importanti partner nazionali, in uno scenario prestigioso e autorevole come quello dell’assemblea nazionale ANCI”.

Durante la manifestazione, sono stati distribuiti:
1° Premio: Unione Montana dei Comuni Olimpici della Via Lattea (Mountain Rescue Drones)
2° Premio: Provincia del Verbano Cusio Ossola (“La cura è di casa”)
3° Premio: Consorzio Intercomunale Servizi Socio Assistenziali Comuni dell’Alessandrino (Micro Area Alessandrina: uno spazio polifunzionale di promozione della qualità della vita)
Premio Piccoli Comuni: Comune di Chiusa di Pesio (Giochiamo Insieme)
Premio Fondazione CRC: Comune di Castelletto Stura (Smart Town)
Premio Enel: Comune di Torre Pellice (Innovazione Partecipata)
Premio ActionAid: Consorzio Intercomunale Servizi Sociali Chivasso (L’Affido Adulti)
Menzioni Speciale Innovation Center: Comune di San Raffaele Cimena (iPark, il mio parco) e Comune di Mondovì (nuovo modello gestionale delle palestre comunali)

L’Unione Vigne e Vini come altri enti nei primi 15 classificati verrà menzionata su un libro dell’Anci Piemonte, che andrà in pubblicazione nei prossimi mesi, come “Buone Pratiche” in materia di innovazione per la comunità.

L’Unione ha sviluppato il progetto “C’è un posto per te 4.0” per migliorare la ricettività turistica dei piccoli comuni. Il progetto è stato ideato dal consigliere comunale di Castelnuovo Belbo, l’agronomo Massimo Badino, e progettato dal geometra Alessandro Conta . Lo scopo è di riqualificare piazzali di vecchie stazioni zone vicino alle cantine ed aziende agricole della zona con mini aree di sosta attrezzate interconnesse fra loro. I turisti possono così facilmente sostare in sicurezza nei paesi inclusi nel progetto, prenotando facilmente da casa la piazzola libera disponibile e garantendo un turismo itinerante tra le cantine, le vecchie stazioni ferroviarie e le aziende agricole.
Ogni punto sosta può essere fornito anche di colonnina per la ricarica delle auto elettriche in modo da favorire lo sviluppo di auto a basso impatto ambientale ed andare incontro alle esigenze del turista green.
Sarà tutto progettato per rendere il soggiorno accessibile per tutti e con le informazioni culturali, storiche e folcloristiche a portata di smartphone.

La sostenibilità ambientale verrà progettata collegando le fonti rinnovabili già esistenti e creandone di nuove ove possibile con pensiline fotovoltaiche o riqualificando vecchie tettoie. Considerato l’impatto dei cambiamenti climatici è fondamentale l’utilizzo di rubinetti e sistemi di risciacquo brevettati a risparmio idrico e punti di scarico controllati, per non inquinare l’ambiente.
La riqualificazione di piazzali esistenti permetterà di non consumare ulteriore suolo e migliorare la visitabilità dei territori Unesco.

Dal punto di vista economico un minimo di 4 posti camper garantisce circa 200 euro al giorno di denaro speso nei negozi e attività locali fornendo un aiuto all’economia dei piccoli comuni.

[Nella foto Aldo Allineri, sindaco di Acstelnuovo Belbo e Michele Pianetta, vicepresidente all’Innovazione di ANCI Piemonte]