Castelnuovo Belbo ha ricordato i suoi Caduti

Lunedì 4 novembre a Castelnuovo Belbo, si è svolta la commemorazione del 101° anniversario della fine della Grande Guerra e di tutti i suoi Caduti al servizio della Patria.

La cerimonia è iniziata alle 9.30 con i consiglieri comunali e i rappresentanti castelnovesi dell’Associazione Alpini di Incisa, dell’associazione nazionale Carabinieri con i militari della stazione carabinieri di Incisa Scapaccino e del gruppo Protezione civile comunale ed il parroco Don Claudio si sono recati tra Castelnuovo Belbo e Bergamasco sulla collina Carlson a rendere omaggio con la posa di due vasi di fiori, al pilota americano E. Carlson.

Carlson perse la propria vita il 4 novembre del 1944 in soccorso ai partigiani attaccati dalle truppe tedesche. Lo storico Giuseppe Tasca raccontava ai presenti il fatto occorso in quel tragico giorno a cui nel 2000 è stata dedicato un cippo.

4 novembre castelnuovo belbo

La cerimonia è proseguita con il corteo, partito da piazza Municipio, delle insegnanti e alunni delle scuole dell’infanzia e primaria di Castelnuovo Belbo: prima sosta di commemorazione nel concentrico del paese, in Piazza Terzano, intitolata alla medaglia d’argento al valore militare Appuntato Vincenzo Terzano, castelnovese, per aver perso la vita il 18 giugno 1926 durante un conflitto a fuoco con il noto bandito Sante Pollastre.

Proseguendo al Cimitero comunale gli Alpini, dopo aver dato gli attendi di onere ai caduti di cielo, di mare e di terra posavano la corona di fiori al Monumento dei Caduti. Nel discorso il Sindaco Aldo Allineri evidenziava ai ragazzi e le persone giunte per l’occasione che “la commemorazione del 4 novembre ci aiuta a non dimenticare, ci aiuta a ricordare le persone che hanno dato la vita per la nostra patria e le famiglie che hanno sofferto per la perdita di quei giovani soldati che hanno dato la vita per l’Italia.”

4 novembre castelnuovo belbo