Asti, perquisizioni nei campi nomadi: un denunciato

Nella giornata di ieri, mercoledì 27 novembre, la Guardia di Finanza di Torino ha proceduto alla perquisizione dell’abitazione di una famiglia facente capo a personaggio di rilievo della comunità nomade residente nel campo di Carmagnola (Torino), su indagini disposte dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti nell’ambito di inchiesta per fatti di truffa e riciclaggio.

L’intervento di Polizia giudiziaria è stato effettuato nel contesto di più ampia operazione di sicurezza compiuta ad opera dalla Polizia di Stato, dall’Arma dei Carabinieri e dalla Guardia di Finanza- con impegno di oltre 100 agenti e militari ed unità cinofile per l’individuazione di esplosivi e la ricerca di denaro contante – anche nei campi di Asti e Alba – coordinata dalle Prefetture dì Torino, Asti e Cuneo d’intesa con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti.

Nel contempo sono state effettuate anche altre perquisizioni d’ordine dell’Autorità giudiziaria. Nel campo nomadi di Asti sono state trovate alcune bobine di rame ed altra merce di valore, verosimilmente rubate e un 42enne pregiudicato, appartenente alla locale comunità nomade, veniva deferito all’A.G. per il reato di ricettazione.