La foto dei Lettori di ATNews

Uncinetto guerrilla ad Asti: i centrini delle nonne diventano arte urbana

Un laboratorio, un’installazione pubblica, un modo per stare insieme, per riscoprire e ribaltare un’antica pratica, per condividere un piccolo evento di arte urbana spontanea.

Questo è stato Uncinetto guerrilla, organizzato domenica scorsa 27 ottobre, per la prima volta ad Asti dal comitato astigiano Non Una Di Meno.

“L’Uncinetto guerrilla o Yarn bombing, urban Knitting o anche Graffiti Knitting è un particolare tipo di graffitismo o arte di strada costituito da opere colorate formate da stoffe o tessuti a maglia o a uncinetto , solitamente posti ad avvolgere oggetti o alberi in suolo pubblico” come spiegano le promotori dell’evento.

uncinetto guerrilla

Con loro domenica anche le compagne di Fili Urbani di Bologna hanno proposto un laboratorio rivolto a tutti, per introdurre a questa antica arte.

Nel pomeriggio gli alberi dei Giardini Alganon in corso Alfieri sono stati impreziositi di centrini e stoffe.  L’allestimento dell’installazione pubblica è stata accompagnata da parole e letture, con un pensiero particolare alle donne e al popolo curdo.

uncinetto guerrilla