Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Speciale 118 Sindaci

Speciale 118 Sindaci: intervista a Marco Biglia, Sindaco di Agliano Terme

118 Sindaci: incontriamo Marco Biglia, Sindaco di Agliano Terme.

Da bambino aveva mai immaginato di diventare sindaco?
No, assolutamente no.

Come è nata la Sua candidatura a sindaco?
Da un gruppo di amici di Agliano.
Un mese prima della scadenza per la consegna delle liste elettorali relative alle elezioni di maggio, ci siamo incontrati, e dato che si prospettava per la seconda volta consecutiva, una sola lista per le elezioni, abbiamo pensato di fornire ai cittadini una possibile e valida alternativa, per dare più libertà di scelta.
Ci siamo messi in gioco per cercare di fare qualche cosa di nuovo al fine di migliorare il Paese in cui viviamo.
Poi all’interno del gruppo si è individuato il candidato Sindaco e la scelta è caduta su di me. Per le mie competenze, per qualche esperienza precedente e per la mia attività che mi permette una flessibilità di orari magari maggiore rispetto agli altri, ed io ho accettato molto volentieri questa sfida.

Aveva già qualche esperienza di tipo amministrativo o comunque nel settore pubblico?
Dal 2012 al 2017 sono stato consigliere comunale di maggioranza a Mombercelli, mio comune di nascita, insieme all’allora Sindaco Prof. Torchiano.
Pur non avendo deleghe ufficiali mi occupavo delle Associazioni del paese e delle attività sportive. Inoltre devo dire che con il Sindaco Torchiano tutte le decisioni si prendevano in gruppo, e quindi di esperienza amministrativa ne ero già a conoscenza.

Quale è stato il suo primo pensiero nel momento che ha capito di essere stato eletto?
Il primo pensiero è stato assolutamente positivo. Mi sono detto: Il primo obiettivo è stato raggiunto. Adesso i cittadini di Agliano si aspettano di vedere sviluppato quello che abbiamo promesso. Andiamo avanti con grinta.

Ha un sogno o un grande progetto (che potrebbe essere tutt’ora nel cassetto), che vorrebbe realizzare?
Il grande progetto è quello di portare a compimento tutti i punti che abbiamo messo insieme, e promesso a cittadini, nella nostra campagna elettorale.
Metto nei sogni, ma questo solamente perché ci servirebbero finanziamenti che ad oggi ancora non vediamo in modo nitido come avere, delle cose che considero veramente importanti. Ne elenco due:
Ristrutturare lo storico caseggiato dell’Asilo, destinando anche spazi oggi non utilizzati a strutture e servizi per la nostra comunità.
Sistemare ed abbellire, con una vera riprogettazione, Piazza del Castello.

*************************************

Si ringrazia per il sostegno al Progetto 118 Sindaci

Il Progetto 118 Sindaci gode del Patrocinio della Provincia di Asti

e della Prefettura di Asti