Quantcast

Riccardo Fassone eletto segretario provinciale del Partito Democratico

Venerdì scorso 25 ottobre, l’assemblea provinciale del Partito Democratico ha eletto all’unanimità Riccardo Fassone nuovo segretario PD di Asti e Provincia.

2 anni, laureato in giurisprudenza, regista di teatro amatoriale, già consigliere comunale e un’esperienza di dieci anni come consigliere della circoscrizione Asti Sud, Fassone succede a Pino Goria che aveva rassegnato le dimissioni la scorsa estate. Nominati anche due vicesegretari, Gianluca Forno e Andrea Ghignone, sindaci di Baldichieri e Moasca.

Le prime parole da segretario provinciale sono state per il territorio: “Il Partito Democratico di Asti e provincia ricomincia dai suoi amministratori. Vogliamo stabilire un rapporto forte con i rappresentanti del territorio, in questo senso organizzeremo sedute della segreteria nei centri dell’Astigiano. Lavoriamo fin da subito per recuperare il consenso dei cittadini attraverso proposte sui temi dell’occupazione, dei giovani e dell’ambiente“. All’assemblea di venerdì era presente il segretario regionale Paolo Furia, che ha augurato buon lavoro a Riccardo Fassone e ai suoi vice. Il primo impegno pubblico del neo segretario è stata l’apertura della scuola di formazione del PD Piemonte, sabato mattina al Polo Universitario di Asti.

“Il percorso che ha portato alla mia elezione è stato lungo, condiviso e partecipato – ha aggiunto Fassone – Un’esperienza che oggi deve rilanciare l’attività politica del PD sulla provincia di Asti. Assumo questo ruolo con grande responsabilità e cogliendo quell’entusiasmo che tanti iscritti e simpatizzanti hanno dimostrato in questi mesi. Da subito ho nominato Gianluca Forno e Andrea Ghignone vicesegretari del partito. Due sindaci con grande esperienza e capacità di sintesi politica con cui ho condiviso questo percorso. Ringrazio l’assemblea provinciale e tutti coloro che hanno lavorato con volontà unitaria per tornare come Partito Democratico ad esser protagonisti della scena politica sulla provincia di Asti”.