Quantcast

La foto dei Lettori di ATNews

La Damigella del Palio 2019 è Francesca Villata della Torretta fotogallery

La “Damigella del Palio a …Teatro” 2019 è Francesca Villata della Torretta.

Si è appena concluso con la proclamazione della vincitrice il classico appuntamento “paliesco” ospitato dal Teatro Alfieri, la serata spettacolo organizzata da Albatros Comunicazione con il patrocinio del Comune di Asti.

Una serata, presentata da Beppe Giannini e Chiara Iannaccone, anche nel segno della solidarietà rivolta all’Associazione “Enrico ed Ilaria sono con noi – Onlus”(1.400,00 €) costituita da Elena e Mario Vespa con finalità rivolte al “disagio infantile”. L’occasione anche per ricordare le figure di Felice Appiano (“pioniere” nel 1967 della rinascita del Palio di Asti, nelle vesti di Mossiere e Presidente Commissione tecnica), Luigi De Pascale e Giovanna Maggiora Visconti, Rettori “vincenti” nel 1976 e nel 1983 con i colori di Torretta N.S. L. (appena scissasi da S.Caterina) e S.Pietro.

E’ stata una Giuria presieduta dal Capitano del Palio Michele Gandolfo e di cui facevano parte, oltre agli Assessori Gianfranco Imerito, Elisa Pietragalla e Mario Bovino, Mario Vespa (Cons. Delegato al Palio), Paolo Bernardi (Maestro del Palio), Maurizio Bertolino e Marco Bonino (Magistrati), Andrea Marchisio (Pres. Commissione Tecnica), Fulvio Brusa (Pres. Commissione veterinaria), Katia Bovio (Uff. Palio Comune di Asti), Lavinia Saracco (Delegata Prov. le CONI), Davide Passarino (Musicista), Rolando Doglione (Sbandieratore Over). Ed i giornalisti Massimo Elia (La Nuova Provincia), Elisa Schiffo (La Stampa), Laura Novara (Gazzetta d’Asti), Edoardo Mussa (Il Canapo), Claudia Solaro (AT News/Sport Asti) ed Elisabetta Testa (La Voce di Asti), a scegliere la damigella che succede sull’Albo d’Oro a Luna Massarone di Viatosto, la più votata un anno fa.

Per quanto concerne il concorso della “Damigella “On-Line”, promosso dalla testata “Il Cana-po”, sono stati 9.866 i contatti “certificati” provenienti da tutti e 5 i continenti. Quasi il 30% in più della passata edizione). E più precisamente da 11 Stati europei (Italia, Germania, Russia, Romania, Svizzera, Ucraina, Irlanda, Francia, Spagna, Inghilterra e Bielorussia); ed ancora da America (Stati Uniti, Canadà, Perù, Brasile e Colombia), Asia (Giappone, Indonesia ed Emirati Arabi), Oceania (Australia) e – per la prima volta – dall’Africa (Egitto).

Ben 21 diversi Stati per una significativa promozione nel mondo del Palio di Asti. La più “cliccata” è stata Giulia Varlotta di S.Lazzaro (2.087 voti – 21,15 %) ha preceduto Francesca Furia di Castell’Alfero (1.088 – 11,03 %), Roberta Pucciariello di S.Maria Nuova (1.062 – 10,76 %), Nicole Passera di S.Martino/S.Rocco (931 – 9,44 %) e Letizia Scalzo di Viatosto (731 – 7,41 %). Giulia Varlotta si è aggiunta sull’Albo d’Oro a Margherita Anselmo (2011 – Moncalvo), Valentina Argenta (2012 – S.Marzanotto), Giulia Stobbione (2013 – S.Martino/S.Rocco), Irene Martinetto (2014 – Moncalvo), Chiara Castellaro (2015 e 2017 – Moncalvo) e Melissa Tizzano (2018 – S.Caterina).

Giulia Varlotta damigella online 2019

Nella classifica finale, che teneva conto di un punteggio unico per “Portamento”, “Storicità Costume” e “Fascino”, Francesca Villata della Torretta con 180 punti ha preceduto Roberta Pucciariello di S.Maria Nuova (162), Nicole Passera di S.Martino/S.Rocco e Giulia Varlotta di S.Lazzaro (159) e Letizia Scalzo di Viatosto (154).

La vincitrice ha ricevuto un quadro dipinto dall’artista Antonio Giuntoli ed una cena per due persone offerta dal Rist. “Antico granaio” di Calliano. Un premio di 1.000,00 € è stato assegnato ai Comitati delle prime 5 damigelle classificate (a scalare 300,00 – 250,00 – 200,00 – 150,00 e 100,00 €).

Il quadro delle damigelle era completato (in ordine alfabetico Comitati) da Samantha Zaniolo (Canelli), Francesca Furia (Castell’Alfero), Beatrice Foresti (Cattedrale), Carlotta Maggiorotti (D.Bosco), Vittoria Vercesi (S.Paolo), Rachele Valente (S.Pietro), Chiara Dabbene (S.Secondo), Matilde Mastarone (S.Silvestro), Sara Lavanna (S.Caterina).

Eletta la “Damigella” 2019, Albatros Comunicazione ha provveduto a distribuire ai primi 5 Comitati Palio classificati nel 23° “Superprestige” – Trofeo “Tiesse Conc. Suzuki” (ben 17 su 21 quelli presenti nei 7 “appuntamenti”) un montepremi di 650,00 €. (a scalare 200,00 – 150,00 – 100,00 – 100,00 e 100,00 €). Il sucesso finale è arriso al Comitato Palio S.Secondo che, già vincitore nel 2018, con 196 punti ha preceduto Castell’Alfero (182), Torretta (148), S.Maria Nuova (139) e Cattedrale (114). A seguire S.Pietro (72), S.Silvestro (71), D.Bosco (63), S.Lazzaro e S.Martino/S. Rocco (53), Viatosto (49), S.Paolo (39), S.Caterina (37), Tanaro (33), Canelli (31), S.Marzanotto (29) e S.Damiano (25).

Il Comitato Palio S.Marzanotto con 8 “sigilli” detiene il primato di vittorie nel “Superprestige” grazie ai successi datati 1997 – ’99 – ’01 – ’06 – ’08 – 2009 – 2014 e 2015. Quattro le vittorie per S.Pietro (’05 -’07 – 2012 e 2013), tre le volte per D.Bosco (’03 – ’04 – ’10) e per la Torretta (2000 – 2011 – 2017). Due le vittorie per S.Secondo (’02 e 2018), ed un successo infine per S.Martino (’98) e Cattedrale (2016).