Quantcast

Inaugurato il Piedibus dell’Istituto Comprensivo 2 di Asti: la sostenibilità si insegna camminando fotogallery

E’ stato inaugurato questa mattina, venerdì 25 ottobre, alle 10, il terzo anno di Piedibus dell’Istituto Comprensivo 2 di Asti, progetto realizzato dalla scuola insieme alle associazioni Genitorinsieme e Legambiente.

Presenti al taglio del nastro il sindaco Maurizio Rasero e l’assessora alle Politiche giovanili Elisa Pietragalla, oltre a insegnanti e bambini della primaria Baussano e della scuola dell’infanzia Cagni.

Anima dell’iniziativa è l’assistente sociale Barbara Venturello che da anni collabora con l’associazione Genitorinisieme e che ha spiegato:  “Il Piedibus è un autobus simbolico formato da un gruppo di bambini ed adulti che vanno a scuola a piedi. Come ogni vero autobus, ha dei capolinea e delle fermate intermedie e viaggia indipendentemente dalle condizioni atmosferiche”.

Nella mattinata sono stati evidenziati i presupposti didattico-educativi dell’iniziativa. Si tratta infatti di un orientamento verso pratiche quotidiane concrete eco sostenibili quali: il prediligere la camminata o la bici per gli spostamenti, porre attenzione al risparmio energetico dell’acqua e dell’energia elettrica, ridurre, riciclare o riutilizzare i rifiuti. Inoltre, attraverso il Piedibus si aiutano i bambini ad imparare le regole legate alla sicurezza stradale.

L’esperienza è nata nell’anno scolastico 2017/18. In quell’anno le classi della scuola Baussano erano alle prese con un dislocamento degli alunni presso il plesso Cagni per lavori di ristrutturazione. Questa attività inizialmente è stata realizzata con il supporto e la sinergia del Servizio Istruzione e Servizi Educativi del Comune di Asti e dell’Associazione Genitorinsieme in coordinamento con la polizia municipale e gli operatori “nonni civic” del Volontariato Ala – Auser per rispondere al meglio alle esigenze di spostamento delle famiglie coinvolte dal trasloco e per regolamentare e rendere sicuro l’afflusso del grande numero di alunni e genitori che ogni mattina si recavano a scuola.

Dallo scorso anno scolastico le classi sono tornate nell’edificio di via Croce Verde, ma il Piedibus è rimasto parte integrante della didattica integrata, prevista dal Ptof dell’IC2. “Lo svolgiamo con grande entusiasmo grazie agli insegnanti e genitori che hanno aderito all’iniziativa e al contributo delle organizzazioni di volontariato Genitorinsieme e Legambiente”.

Le partenze sono due: il percorso n.1 con partenza dal Santuario Porta Paradisi antistante a viale al Santuario e il percorso n.2: partenza dal giardino delle Brusaje in corso Matteotti.

Alcuni volontari accolgono alle 7,30 i bambini nei due punti di partenza per partire alle 7:45 in direzione della scuola. Qui inizia una didattica sul campo dedicata ai temi della mobilità e della sostenibilità in generale.  Arrivati in classe la didattica continua con un momento di confronto con i bambini che si sono recati a scuola con altri mezzi.

I capolinea del Piedibus ed i percorsi effettuati sono facilmente individuabili. Nel mese di luglio sono stati realizzati, grazie ad un finanziamento regionale, i lavori di segnaletica e messa in sicurezza sul manto stradale dalla ditta Signal Press di Asti. I punti di raccolta (o capolinea) si identificano attraverso apposite targhe che hanno delle immagini simboliche riferite alle impronte: i passi dell’uomo nella sua storia.

Il manto stradale interessato dai percorsi verso la scuola sono stati resi sicuri attraverso segnaletica orizzontale e verticale: passaggi pedonali e cartelli direzionali. I due percorsi sono indicati da omini stilizzati di differente colore (bianco per Santuario Porta Paradisi e giallo per Giardino delle Brusaje). Seguendo gli omini e utilizzando i cartelli direzionali si arriva alla Scuola Baussano.

I promotori intendono proseguire questo progetto negli anni scolastici futuri diffondendolo a tutti i plessi dell’IC 2. “Fondamentale per questo un maggiore coinvolgimento delle famiglie e di volontari che possano accompagnare i bambini”.