Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Il Tri-angolo di Mengozzi

Il Tri-angolo di Mengozzi: Ciurlionis, il musicista pittore

Più informazioni su

Nono appuntamento con la rubrica mensile che arricchisce le proposte per i lettori di Atnews.it.

ČIURLIONIS, IL MUSICISTA PITTORE

Una delle figure ingiustamente ancora non molto conosciute al grande pubblico degli appassionati di musica e di arte, è senz’altro il lituano Mikalojus Konstantinas Čiurlionis.

Vero visionario, attratto dalla simbologia della luce, viene considerato il pioniere dell’astrattismo pittorico. Nato nel 1875, si dedicò sia alla pittura sia alla composizione musicale. Fu conoscitore delle scienze, della filosofia, delle religioni e dell’esoterismo, elementi questi che ritroviamo nella sue creazioni.

Nella poetica mistica di Čiurlionis, anziché arti distinte, musica e pittura si fondono in una monade unitaria. Lo si intuisce già dai titoli dei dipinti: “Allegro”, “Andante”, “Scherzo”, “Finale”, tele che vanno a costituire i cicli “Sonata del Mare”, “Sonata delle Piramidi”, “Sonata delle Stelle”, “Sonata del Serpente”, “Sonata del Sole”. Così come nelle opere pittoriche predominano l’anelito al cielo, il desiderio di raggiungere le vette e la luce, similmente le composizioni musicali di Čiurlionis sono caratterizzate da un’atmosfera onirica ed animate da una forza spirituale. Per farsene un’idea è sufficiente ascoltare i suoi “Notturni” e “Preludi” per pianoforte.

Ricoverato nel 1910 in un ospedale psichiatrico nei pressi di Varsavia, l’artista morirà l’anno successivo.

Scriveva Čiurlionis nel suo diario: «Ma è necessario avere la luce in sé, dentro di sé, per poter dare la luce e illuminare l’oscurità a tutti quelli che si incontrano sulla strada, per far sì che loro stessi, dopo aver visto quello che illumina la strada, trovino la luce dentro di sé e vadano per la propria via» .

Fabio Mengozzi

“Il Tri-angolo di Mengozzi” prende spunto da un intervento sul nostro quotidiano del musicista astigiano di fama internazionale Fabio Mengozzi, compositore, pianista, direttore d’orchestra e docente di musica, in seguito ai fatti di Corinaldo (clicca QUI).

L’obiettivo della rubrica è quello, sempre nel massimo rispetto delle scelte musicali di tutti, di fornire con nozioni semplici un punto di vista alternativo da quello che offrono ogni giorno i media, di educare ed indirizzare i giovani alla musica profonda, spirituale, in modo da ampliare le possibilità di scelta nell’ascolto della musica.

 

Più informazioni su