Il Premio Internazionale Standout (Wo)Man all’astigiano Matteo Scarpa

Oggi pomeriggio, mercoledì 16 ottobre in Sala Giunta della Provincia di Asti, è stato presentato il vincitore del Premio Internazionale Standout Woman Award, l’astigiano Matteo Scarpa.

Scarpa, vice allenatore della Juventus Women FC, era stato candidato alla sezione Men 4 Women del Premio, dalla Consigliera di Parità della Provincia di Asti, Chiara Cerrato con seguente motivazione: “Ritengo che premiare un uomo che si è impegnato in una attività sportiva ritenuta, come documentano recenti spiacevoli episodi riportati dai media e dai social media, di competenza prettamente maschile, e che ha raggiunto con la squadra eccellenti risultati, possa essere un esempio e un incentivo al superamento degli stereotipi di genere. Come Consigliera è mio compito svolgere un ruolo di promozione delle pari opportunità e Matteo può, a mio parere, essere un valido portavoce dei valori che noi Consigliere riteniamo fondamentali.”

Alla conferenza stampa erano presenti, oltre al vincitore del premio, il presidente della provincia di Asti Paolo Lanfranco, il sindaco di Asti Maurizio Rasero, Chiara Cerrato, il delegato Coni Asti Lavinia Saracco e la presidente del Premio internazionale, Annamaria Gandolfi.

Il premio sarà consegnato mercoledì 6 novembre a Roma con la cerimonia che si terrà nella Sala della Regina di Montecitorio alla presenza dell’onorevole Cristina Rossello.

Le donne rappresentano oltre il 53% della popolazione e in questi ultimi 10 anni hanno raggiunto importanti risultati, per impegno, dedizione, costanza e coerenza, senza mai dimenticare di essere donne con un ruolo all’interno della propria famiglia.

In questo loro percorso di vita possono essere state sostenute da altre donne ma anche da uomini che hanno creduto nelle loro capacità e potenzialità, ecco perché all’interno di questo premio internazionale viene dedicato uno spazio al maschile.
Le donne per loro natura si dedicano a lavori di cura, prestano attenzione alle persone fragili in modo naturale, spesso si dimenticano di loro stesse, proprio per questa loro attenzione agli altri fanno quello che fanno col cuore, con tutta la passione che le contraddistingue e senza alcuna pretese di essere riconosciute.

Da qui nasce il progetto Standout Woman Award, per dare un riconoscimento a quelle donne che si impegnano sempre e comunque per una società migliore, per donne che hanno voce ma soprattutto per donne che non hanno voce, per donne che possano essere role models per le giovani generazioni, per donne che si contraddistinguono per tenacia, capacità, impegno, per coraggio, per sensibilità, per professionalità, per voglia di farcela e di arrivare, per saggezza e per intelligenza , per la passione che mettono nel loro vivere quotidiano e per la loro fede. Ma le donne , soprattutto le giovani sanno andare oltre , si cimentano in settori che per lungo tempo se non addirittura da sempre sono stati ad appannaggio solo maschili, mostrando una determinazione che non è da meno dei colleghi maschi .

Oltre al riconoscimento alle donne, il Premio prevede un riconoscimento a uomini che si impegnano per far crescere le donne, per il loro empowerment, ma che soprattutto credono nella forza delle Donne che può dare un contributo determinante nella società.

In questa sezione si è distinto proprio l’astigiano Scarpa, vice-allenatore della Juventus Women, nella scorsa stagione formazione Campione d’Italia e vincitrice della Coppa Italia.

Matteo ha saputo valorizzare il talento e lo ha fatto in una squadra e non solo a livello individuale” ha spiegato Annamaria Gandolfo, coordinatrice di Standout Woman Award l’ente che si occupa del filone donne della PromAzioni 360, associazione guidata dalla presidente Loretta Taborini (cultura e territorio gli altri due ambiti di cui si occupa) affidataria italiana del premio internazionale.