Quantcast

Il Capo della Polizia Gabrielli torna ad Asti il 15 ottobre

Dopo un anno il Capo della Polizia Franco Gabrielli torna ad Asti e lo farà martedì 15 ottobre, in un pomeriggio che prevede un intenso programma.

La visita è stata presentata oggi in Questura.

L’arrivo di Gabrielli è un bel segnale verso la nostra comunità – spiega il Questore Alessandra Faranda Cordella – torna dopo l’evento di un anno fa, quando tra le altre cose aveva inaugurato la mostra “Frammenti di storia” in una lunga settimana in cui avevamo incontrato gli alunni delle scuole e l’università delle Tre età, sul tema della polizia scientifica.

Nel pomeriggio del 15 ottobre Gabrielli ci raggiungerà per intitolare, tra le varie cose, la rotonda davanti alla Questura a Salvatore Ottolenghi, grazie al Lions Club Alfieri. Mi ha fatto enorme piacere e il fatto che ci sia Gabrielli rappresenta un seme germogliato.”

Il programma della visita

Il Capo della Polizia incontrerà tutti i Sindaci della provincia in Sala Platone, nel Palazzo comunale di Piazza San Secondo, dove potrà far sentire la sua voce sul tema della sicurezza, alle 15. Dopo l’incontro ci sarà l’inaugurazione della rotonda, alle 16.30, evento a cui è invitata la popolazione.

La viabilità in corso XV aprile tra la rotonda e le vie limitrofe (via Corridoni, via Baracca e via Nogaro), sarà interdetta tra le 16 e le 17.

All’inaugurazione ci saranno anche diverse associazioni con cui la Questura collabora e il Rione Cattedrale per animare la manifestazione, con la benedizione. L’evento sarà comunque in tono minore per il lutto in seguito alla tragedia di Trieste dove sono caduti due poliziotti in servizio.

Il pomeriggio si concluderà con l’inaugurazione di un locale destinato all’ascolto delle donne e dei bambini, grazie allo Zonta Club che ha messo a disposizione i mobili e il colore delle pareti, al II piano della Questura.

Lo svolgimento della cerimonia, attualmente fissata nel 15 ottobre, potrebbe slittare di qualche giorno nel caso in cui proprio in quella data si dovessero svolgere i funerali delle vittime di Trieste.

Bandiera lutto questura asti