Quantcast

Gli impressionisti in Normandia, visti non solo con gli occhi…

Nel pomeriggio di oggi, martedì 1 ottobre, l’arte è stata illustrata senza necessariamente usare gli occhi. Ad occhi chiusi numerosi disabili visivi hanno potuto immaginare e cogliere i colori, le sfumature, i paesaggi che Monet e gli impressionisti in Normandia hanno potuto dipingere e rappresentare.

Tanti dei disabili che hanno partecipato alla visita sono ex vedenti, che in passato hanno potuto ammirare e conoscere le opere esposte
attraverso libri, documentari e mostre in altri contesti e luoghi.

“E’ stato commovente sentire esclamare – racconta Renata Sorba, presidente di A.P.R.I. Asti – “Questo quadro me lo ricordo..”, paragonando e confrontando il ricordo di quell’immagine ascoltando l’appassionante racconto e descrizione della speciale guida.”

Dopo la visita il gruppo ha espresso tutta la gioia e contentezza di aver vissuto un’esperienza unica ed indimenticabile.

Grazie ad Andrea Rocco – conclude la Sorba – per aver messo tutta la sua competenza e disponibilità e per aver reso tutto questo possibile.”