Esplosione a Revignano, in gravissime condizioni i feriti salvati dagli agenti delle Volanti

Sono in gravissime condizioni l’uomo e la donna vittime dell’esplosione avvenuta ieri mattina a Revignano d’Asti.

Entrambi sono ricoverati al CTO, il livello delle ustioni è quasi del 100% per l’uomo e del 50% per la donna.

Questa mattina in Questura, in occasione della conferenza stampa per l’arresto di due ladri di appartamenti (clicca QUI), il questore di Asti, Alessandra Faranda Cordella, ha ricostruito i momenti del soccorso elogiando gli agenti delle volanti, i primi ad intervenire, per il coraggio dimostrato.

La ricostruzione dell’intervento.

Quando è avvenuta la prima esplosione, poco dopo le 8,30 di domenica mattina, i vicini di casa hanno subito chiamato il numero unico di emergenza 112, pensando che si trattasse di colpi d’arma da fuoco; subito sono state allertate le volanti della Polizia che tempestivamente sono arrivate sul posto.

Giunti a Revignano gli agenti si sono resi conto che si trattava di un’esplosione che aveva causato un incendio; all’esterno della cascina hanno visto l’uomo completamente ustionato, e lo hanno subito tratto in salvo dal crollo del muro della casa, nel frattempo hanno sentito le urla della donna e tratta in salvo anche lei.

Nel frattempo sono intervenuti i Vigili del Fuoco, le ambulanze e l’elisoccorso che ha trasportato i feriti all’Ospedale. Le operazioni di spegnimento dell’incendio e di messa in sicurezza sono durate molte ore.

La coppia è residente a Genova e si trovava a Revignano per trascorrere il fine settimana con la madre della donna, residente ad Asti.

A causare l’esplosione sarebbe stata una fuga di gas, probabilmente causata da un malfunzionamento dell’impianto termico.