Asti, raccolta firme per lo scuolabus al pomeriggio in frazione Serravalle

Una raccolta firme dal basso, promossa dagli abitanti di frazione Serravalle, dagli esercizi commerciali e dalla Pro Loco. Obiettivo: chiedere all’Amministrazione Comunale lo spostamento del servizio scuolabus dalle 12,45 alle 16 nei giorni di mercoledì e venerdì.

Non ci sarebbe nessun aggravio economico per il Comune, cita la petizione, e gioverebbe moltissimo a all’interrazione tra scuola, territorio e comunità d Serravalle.

La richiesta deriva dal fatto che il plesso scolastico (parte della Direzione didattica V circolo) non ha un orario pieno come ha spiegato l’insegnante Giampiero Monaca.

“Lunedì, martedì e giovedi l’orario scolastico è ufficialmente fino alle 16 ed è dato dalla scuola. Il mercoledì e venerdì è offerto gratuitamente. Grazie all’interazione tra insegnanti, associazione Agathon e Pro Loco di Serravalle, la scuola garantisce al mattino l’accoglienza e il serivizio di prescuola dalle 7.30 e al pomeriggio di mercoledì e venerdì fino alle 16, il proseguimento volontario delle lezioni per tutti i 47 alunni frequentanti e aderenti al progetto Bimbisvegli, con laboratori di potenziamento e di espressività, linguaggi e didattica esperienziale”.

In questo modo i bambini escono tutti i giorni alle 16, garantendo di fatto un tempo pieno che va incontro alle esigenze e richieste delle famiglie.

“I pomeriggi di scuola volontaria sono tenuti da Violetta, Giorgia, Taiwo, Paul, Coulibaly, Lamin e Hagie di Agathon, da Riccardo, volontario di servizio civile, con il mio coordinamento – ha aggiunto ancora Monaca  che conclude – Un servizio scolastico a tempo pieno, richiesto da famiglie, è anche funzionale all’apprendimento con modalità di scuola aperta esperienziale ed attiva come quello proposto dal progetto Bimbisvegli. L’auspicio è che l’Ufficio Scolastico Regionale possa un giorno ufficializzare un ampliamento di orario riportando a tempo pieno le classi di Serravalle”.

La petizione cartacea per spostare il servizio di scuolabus è presente alla “Bottega della Piazzetta” nel centro della frazione e presso il punto vendita della cooperativa della Rava e della Fava di piazza Torino.

Tra i primi firmatari i soci della Pro Loco locale che evidenziano come “per sostenere il territorio frazionale la presenza della scuola, cuore pulsante di una comunità, sia fondamentale. Il progetto Bimbisvegli rappresenta già una tutela al mantenimento della scuola nella frazione, ma il progetto deve essere sostenuto da servizi adeguati per renderlo ancora più appetibile per le famiglie residenti in frazione o nei paesi limitrofi”.