Asti, la Notte Rosa scalda i cuori con il divertimento e la sensibilità verso la prevenzione fotogallery

La Notte Rosa ha mantenuto le aspettative e si è confermata un grande successo.

L’evento, organizzato ad Asti da Movida Eventi, con la regia di Nicoletta Grimaldi e il Patrocinio del Comune di Asti, ha portato nelle strade e nelle piazze del centro storico migliaia di astigiani di tutte le età, che hanno apprezzato gli eventi speciali messi in campo dagli organizzatori, per divertirsi a suon di musica, di colore, di movimento e di gusto con le proposte enogastronomiche di numerosi locali e del Mercato Coperto.

Il tutto all’insegna del rosa, che rappresenta l’impegno verso il mondo femminile, la malattia e l’importanza, fondamentale, della prevenzione. Un messaggio passato e giunto al cuore di tantissima gente grazie ad una lunga serata di svago per tutti, grazie alle proposte intergenerazionali che sono state organizzate.

Nonostante i primi freschi autunnali, tantissimi bambini hanno accettato la sfida della Holi Splash Run, correndo per le vie della città spruzzati da colori che hanno trasformato un’occasione di movimento in una grande festa, insieme a tanti adulti che hanno approfittato dell’occasione per divertirsi almeno quanto i più giovani. Grande coinvolgimento intergenerazionale anche per il Flash Mob in piazza Alfieri, che ha aperto ufficialmente l’evento alle 18.30, alla presenza delle autorità cittadine, proseguito poi in piazza San Secondo dove poi il divertimento è continuato con la Zumba e balli latino. I bambini erano così tanti che all’ultimo è stata chiamata anche la truccabimbi, letteralmente presa d’assalto.

Riuscitissimo il percorso enogastronomico, uno dei punti di forza di questa Notte Rosa: con la possibilità di cenare “a tema”, in tanti hanno scelto di passare il sabato sera ad Asti, anche da Torino, Alessandria, addirittura dalla Lombardia e dalla Liguria.

Asti dunque capitale della movida per una notte con le tantissime proposte che sono piaciute: preso d’assalto letteralmente il Silent Beat, con grande curiosità verso le cuffie che facevano divertire in silenzio, tantissima gente nei vari angoli musicali della città, con Dj e Vocalist d’eccellenza.

Anche gli eventi extramusicali sono stati apprezzatissimi, a partire dalla possibilità offerta da Movida di un make up professionale con tanto di shooting fotografico, e poi ancora gli artisti, le mostre, lo spazio per le associazioni e per le Forze dell’Ordine, presenti come forte segno di vicinanza con la cittadinanza.

Soddisfatta della riuscita della quarta edizione della Notte Rosa non può non esserlo Nicoletta Grimaldi, deus ex machina della manifestazione: “Per quanto riguarda la risposta del pubblico mi ha fatto piacere come abbia funzionato il percorso enogastronomico,  abbinato quest’anno alle tante proposte artistiche e musicali, dopo le richieste dello scorso anno. All’info point tantissime persone ritiravano i pieghevoli e chiedevano dove poter cenare. Iniziavano di lì per poi continuare successivamente con la altre proposte. Per tutta la sera ho ricevuto telefonate da gente da Torino, Chieri, dal Milanese, dal Savonese e perfino da Genova che chiedeva informazioni per potersi aggregare”.

Per una notte Asti ha brillato, grazie a chi ha voglia di animare la città, con illustri ospiti, per un fine pregevole e nella massima sicurezza.