Quantcast

Asti, all’Istituto Artom inaugurato il nuovo indirizzo Chimica Materiale e Biotecnologie

Si è tenuto questa mattina, all’interno dell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Alessandro ARTOM”, l’evento di inaugurazione del nuovo indirizzo: Chimica, Materiali e Biotecnologie.

L’indirizzo va ad ampliare ulteriormente l’offerta formativa dell’Istituto che vede partire una nuova classe prima nell’anno scolastico corrente (2019/2020)

Presenti all’inaugurazione, tra le varie autorità, il Rettore del Politecnico di Torino, Dott. Prof. Saracco Guido, il Sindaco Maurizio Rasero, il presidente della provincia di Asti Paolo Lanfranco, il Dirigente Scolastico Prof. Dott. Franco Calcagno e il presidente della Fondazione CrAsti Mario Sacco.

Durante l’incontro, durato quasi due ore, si è parlato di cambiamento, di futuro, di accordi e di formazione, il Dott. Saracco ha saputo conquistare fin da subito l’attenzione degli studenti e dei docenti presenti in aula.

L’incontro è risultato estremamente interessante. Il rettore ha esordito raccontando qualcosa di cui studenti e professori non erano a conoscenza, la sua Astigianità, proseguendo con alcune vicende personali vissute con i nonni nei paesi della nostra Provincia e dimostrando la sua grande capacità nell’interagire con la platea.

Molto interessanti sono stati gli spunti dati ai ragazzi sulla necessità di crescere ed essere in continua evoluzione e sulle possibilità del Politecnico. “Con ogni probabilità nel breve periodo ci potranno essere accordi con il Polo Universitario di Asti, così come ci potranno essere convenzioni per dare la giusta visibilità agli IFTS (Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) che danno accesso a molte opportunità lavorative” ha concluso Saracco.

Incontro importante anche per i ragazzi di quinta, un’interessante base per le loro scelte future, universitarie e/o lavorative. Così Alberto Primiano, studente all’ultimo anno presente all’evento: “Un bell’incontro, aver conosciuto il Rettore del Politecnico è stato estremamente stimolante per tutti noi. Una persona che conosce il mondo universitario, lo vive e riesce a farlo vivere anche ai ragazzi che ha di fronte. Mi ha colpito l’importanza che ha dato alle materie che apparentemente potrebbero essere lontane dal nostro indirizzo, come la sociologia e il diritto, in favore di una preparazione a 360 gradi.”

L’incontro si è concluso con una frase significativa del dirigente Calcagno, che, rivolgendosi ai propri studenti ha detto: “Tornando in aula, proviamo ad applicare quello che è stato detto. Studiamo, ma studiamo con passione, con curiosità, con la voglia di crescere e cambiare!”