Quantcast

Aria di festa a Nizza Monferrato: la 503a Fiera di San Carlo è alle porte

503 sono le candeline che spegne quest’anno la Fiera di San Carlo, tanto attesa e tanto cara ai nicesi che nel giorno del 4 novembre festeggiano il santo patrono della città.

“Sarà un’edizione all’insegna della tradizione” preannuncia Marco Lovisolo, assessore alle Manifestazioni, che poi aggiunge: “Due le novità significative di quest’anno; la presenza dei cardaroli nicesi in piazza del Comune, in rappresentanza di uno dei prodotti del nostro territorio che è presidio di Slow Food, e il conferimento dei premi “Erca d’argento” e “N’amis del me pais” alla domenica pomeriggio”.

“È per equilibrare meglio la giornata, così da permettere a chi lo voglia di seguire la solenne messa del mattino” puntualizza il presidente dell’Accademia dell’Erca, Fulvio Gatti.

Si entra nel vivo dei festeggiamenti già sabato 2 novembre, quando alle ore 10 al Foro Boario di piazza Garibaldi sarà conferito “Il Campanòn” (14a edizione), il premio riservato ai cittadini che si sono distinti nell’impegno lavorativo a favore della comunità.

Nella stessa mattinata avrà luogo il conferimento del diploma agli studenti più meritevoli del territorio relativamente al profitto dell’anno scolastico 2018/19.

Domenica 3 novembre lungo l’intera giornata per le vie e le piazze della città si svolgerà il gran mercato della Fiera di San Carlo; per l’occasione saranno aperti anche i negozi. Nella piazza del Municipio un tuffo nel passato con la dimostrazione di antichi mestieri.

Protagonisti culinari indiscussi della giornata saranno il tartufo e il cardo gobbo: sarà possibile degustare il cardo gobbo con bagna cauda, i ceci e le costine, serviti dalla Pro Loco di Nizza Monferrato, e le caldarroste, a cura della Pro Loco di Noceto.

Per gli amanti della cultura, la Fiera sarà un’occasione ottima per visitare la Galleria ART ‘900 e il Campanòn, sulla cui sommità, tra le 11 e le 13, si potrà anche fare aperitivo.

Come di consueto, il ristorante della Signora in Rosso, nei giardini di Palazzo Crova, ospiterà invece la maratona della bagna cauda tra le 12 e le 14.

Nel Foro Boario di piazza Garibaldi si terranno tra le 10 e le 12 le prove di teatro per aspiranti attori (dai 6 ai 13 anni) a cura dell’Associazione Teatrale “Spasso Carrabile”, mentre alle 11:15 nella chiesa di S. Giovanni in Lanero sarà celebrata la solenne messa con la rievocazione del miracolo della lampada accaduto nel 1613 all’altare di S. Carlo.

Nel pomeriggio spazio alla cultura: la Fiera si sposta all’Auditorium della Trinità, sede dell’Accademia dell’Erca. Qui alle 17 sarà conferito il premio “Erca d’argento 2019” a Valerio Soave, fondatore e titolare della casa discografica MESCAL, che ha lavorato con artisti del calibro di Ermal Meta e Ligabue.

Dario Menasce, docente e ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica al CERN, sarà invece destinatario del premio “N’amis del me pais”.

Tra il 26 ottobre e il 4 novembre resterà in funzione in piazza Garibaldi il luna park.