Agliano Terme ha festeggiato il centenario Piero Ponzo

E’ stato insignito dell’attestato di “Patriarca dell’Astigiano” il sig. Piero Ponzo, nato il 14 ottobre 1919 ad Agliano Terme dove risiede tutt’ora. Figlio di un commerciante e di una casalinga, secondo di tre figli, Piero si è subito dovuto rimboccare le maniche prima come garzone nella bottega di un barbiere e poi presso il forno del paese. A 14 anni si trasferisce dagli zii a Torino per studiare e lavorare come operaio apprendista alla Fiat. Qui ha modo di coltivare anche la sua passione per il ciclismo che lo porta a vincere diverse gare a livello dilettantistico.

Durante il servizio di leva scoppia la Seconda Guerra Mondiale e Piero viene aggregato al Corpo di Artiglieria “Guardia alla Frontiera” operante sul fronte occidentale, prima presso Condove, nel torinese, poi a Bardonecchia.
La sua passione per la meccanica gli consente di trascorrere l’ultimo anno di guerra all’Autocentro di Torino agli ordini del Tenente Borel, noto centravanti della Juventus negli anni ’30.

Dopo l’8 settembre del ‘43 si rifugia ad Agliano dove vive in prima persona alcuni eventi della lotta partigiana che ancora oggi ricorda con dolore. Finita la guerra, Piero ritorna a Torino alla Fiat come insegnante alla scuola allievi per poi far rientro ad Agliano, al raggiungimento della pensione, con la moglie Vanda.

Fu uno dei fondatori della “Ca’Tesi” la prima cantina a produrre la vendita in bottiglia della Barbera, ricoprì la carica di consigliere comunale con l’incarico di promuovere la nascita della famosa Scuola Alberghiera di Agliano, di rifondare la Banda Musicale di cui fu presidente per diversi anni, collaborò con il giornale “Pro Agliano” e “ Obiettivo’. Ha rivestito anche la carica di Presidente della Sezione di Agliano degli Artiglieri in congedo.

Per arrivare a “quota 100” risponde: “Mangio poco, di tutto, sempre con molta calma e con un buon bicchiere di vino, nella serenità delle persone che mi accudiscono riesco a stare sempre di buon umore”.

Alla cerimonia erano presenti la Consigliera Provinciale Francesca Varca, delegata dal Presidente della Provincia Paolo Lanfranco, il sindaco di Agliano Terme Marco Biglia, il parroco di Agliano e tanti artiglieri che hanno voluto presenziare con i labari. La consigliera Varca ha consegnato al neocentenario la pergamena di “Patriarca dell’Astigiano” unitamente all’omaggio di alcune pubblicazioni della Provincia e dell’Amaro del Centenario, della ditta Punto Bere di Canelli, partner nell’iniziativa.