Quantcast

Il Maggiore Lorenzo Repetto saluta Asti: “Una lunga e bella storia, rimango sempre astigiano”

Più informazioni su

Giornata di commiato per il Maggiore dei Carabinieri Lorenzo Repetto al suo ultimo giorno di servizio nell’Astigiano.

L’ufficiale, attuale Comandante del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Asti, da domani prenderà servizio a Cremona.

Questa mattina Repetto ha incontrato i giornalisti per i saluti definendo la sua esperienza lavorativa nell’Astigiano “Una lunga e bella storia”, iniziata a settembre del 2008 con il ruolo di Comandante della Compagnia di Canelli, dove è stato per nove anni, sino al trasferimento al Nucleo Investigativo due anni fa.

“Negli anni a Canelli ho imparato tante cose” ha dichiarato Repetto “mentre dei due anni al Nucleo Investigativo, tra le tante operazioni portate a termine, ne voglio ricordare due in particolare: quella che ha portato all’individuazione degli autori dell’omidicio di Manuel Bacco e l’operazione Barbarossa.”

Ma il trasferimento del Maggiore Repetto è soltanto a livello professionale: “Io rimango astigiano, la mia famiglia resta a Canelli, i miei figli sono cresciuti qui e si trovano benissimo.”

Infine i ringraziamenti da parte del Maggiore Repetto: “Grazie a tutti i militari che hanno lavorato con me, persone capaci e disponibili. Grazie a tutti i comandanti provinciali, agli ufficiali con cui c’è sempre stato un rapporto di stima e di vera amicizia, grazie a voi giornalisti con cui si è creato un rapporto di stima e di massima collaborazione, ma soprattuto di grande correttezza, nel rispetto del lavoro di ognuno.”

Più informazioni su