Quantcast

Lettere al direttore

Chiusura Circolo Nosenzo, Alberto Pasta e Piero Vercelli chiedono l’intervento alla Banca di Asti

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata ai vertici della Cassa di Risparmio di Asti dall’avvocato Alberto Pasta e da Piero Vercelli in merito alla chiusura del Circolo Nosenzo.

Ill.mo Dr. Aldo Pia
Presidente della Cassa di Risparmio di Asti

Ill.mo Dr. Carlo Demartini
Amministratore Delegato della C-R- di Asti Spa

Oggetto: Fallimento Nosmar SRL – Vendita all’incanto del Circolo Nosenzo, via Corridoni n.51, Asti

Facendo riferimento all’oggetto, gli scriventi, a conoscenza del recente provvedimento emesso dal Tribunale Fallimentare di Asti che imporrà la liberazione di detto immobile da ogni persona e cosa, entro brevissimo tempo, intendono farsi portavoce delle preoccupazioni emerse e delle attese espresse da una moltitudine di soci del predetto circolo, in gran parte Clienti storici di codesta spett.le Banca, i quali desidererebbero poter serenamente continuare le rispettive attività ludiche, ricreative ed anche assistenziali, ivi svolte.

Come è a tutti noto infatti, in detto Circolo vengono ospitati numerosi appassionati che si dedicano al tradizionale gioco delle bocce organizzando annualmente, oltre a numerose altre gare, anche il prestigioso Trofeo Città di Asti, patrocinato dalla Regione Piemonte, mentre altri Soci si dedicano ogni giorno ai giochi consentiti delle carte, altri all’apprendimento dell’arte del ricamo, altri del ballo. Epiche sono poi le serate nelle quali numerosissimi appassionati assistono assieme, nell’apposito salone, alla videovisione delle partite del Toro o della Juve.

Molti giovani poi, frequentano lo sport della boxe, del calcetto e della sede di una Scuola per lo sport del Tennis, riconosciuta dal Coni e della Fit, dotata di pallone pressostatico funzionante durante l’inverno.

Inoltre specializzate società Cooperative assistono come Centro estivo molte famiglie che necessitano d’aiuto, per i figli che frequentano le locali scuole elementari e medie.

Tutte queste attività rivestono per la Città una indispensabile funzione sociale della quale essa non può assolutamente privarsi senza che ne derivi un concreto danno.

Per le ragioni sopra espresse gli scriventi, interpretando le attese non solo dei diretti interessati ma di numerose famiglie astigiane, si rivolgono a codesta spett.le Banca del Territorio, affinché intervenga urgentemente, con le modalità tecniche e giuridiche che riterrà più opportune, per garantire la sopravvivenza e la continuità dello storico Circolo Nosenzo.

Asti, 16 settembre

Avv. Alberto Pasta, già Vicesindaco del Comune di Asti

Piero Vercelli, ex assessore al Comune di Asti