Quantcast

Artisti internazionali a Cerro Tanaro per l’inaugurazione del Festival Luoghi Immaginari

Domenica prossima, 29 settembre, alle 17 Cerro Tanaro ospiterà un concerto internazionale di inaugurazione della XVII edizione del Festival itinerante per la Regione Piemonte Luoghi Immaginari” 2019.

Il concerto si svolgerà nella suggestiva cornice del Sagrato della Chiesa di San Giovanni Battista e vedrà protagonisti due tra i più affermati artisti a livello internazionale quali Miquel Àngel Tamarit, uno tra i più affermati clarinettisti della Spagna, e la pianista giapponese Kei Hikichi, formatasi a Tokio, raffinata collaboratrice anche presso la Musikhochschule di Lipsia.

Il programma, di grande virtuosismo, prevede autori di grande richiamo per il pubblico come Giuseppe Verdi, Vincenzo Bellini, Gioacchino Rossini con brani tratti dalle opere “ Rigoletto”, “La Traviata”, “I Puritani”, “ Il barbiere di Siviglia” dove il clarinettista sarà protagonista di virtuosismi e variazioni, con il pianoforte che offrirà anche brani solistici di D.Scarlatti ed H.Halftter.

Artisti di assoluto livello, quindi per la girnata di apertura di “Luoghi immaginari”.

Il festival si svolge sin dall’esordio sotto il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con la collaborazione di enti pubblici e privati che hanno rinnovato il loro prezioso sostegno al festival quali la Regione Piemonte, il Consiglio Regionale del Piemonte la Fondazione CRT di Torino, la Fondazione CRAL di Alessandria, con il Patrocinio della Camera di Commercio di Alessandria, in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, l’Associazione Il Quadrato della Cultura di Torino, Circolo dei Lettori di Torino, Amici di Castelli Aperti del Piemonte,Unione Collinare Via Fulvia, Associazione Culturale Antithesis.

Ospiterà il concerto il Sagrato della Chiesa di San Giovanni Battista, fondata nel XII secolo da una comunità benedettina dipendente dall’Abbazia di Pomposa, qui stabilitasi per aiutare la popolazione a bonificare il territorio rivierasco del tanaro dalle paludi. Alla fine del sec.XV la parrocchia fu affidata al clero secolare. Abbattuta la cappella medioevale, fu costruita l’attuale chiesa, allungata poi nel sec.XVIII quando fu costruita la nuova sacrestia per iniziativa dei castellani conti Natta realizzata all’incirca nel 1775.

Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

Per informazioni: www.festivaluoghimmaginari.com – 0141.409114 – 334.9380800