Quantcast

Monferrato on stage verso il gran finale: concerto conclusivo ad Asti con la Drums & Guitars Night

Con la fine dell’estate arriva anche il gran finale di Monferrato on stage – Il gusto della musica, il festival culturale, musicale ed enogastronomico protagonista del territorio monferrino.

Venerdì 20 settembre alle 21 in piazzale De Andrè ad Asti andrà infatti in scena la “Drums & Guitars Night”: un concerto mai visto in Italia, con dieci chitarristi e sei batteristi di fama internazionale che si alterneranno sul palco, prima di calcarlo tutti insieme per uno spettacolo musicale unico nel suo genere.

Dopo lo straordinario successo del 2018, in cui “La più grande Notte delle Chitarre” vide il debutto del capoluogo nella rassegna musicale, Asti e il Monferrato rilanciano con un concerto inedito che coinvolge grandi nomi della scena musicale italiana e internazionale.

Alla chitarra si esibiranno infatti artisti del calibro di Matt Backer (chitarrista di Elton John e Joe Cocker), Stef Burns e Maurizio Solieri (Vasco Rossi), Cesareo (Elio e le Storie Tese), Giacomo Castellano (Gianna Nannini e Piero Pelù), Max Cottafavi (Ligabue), Mario Schilirò (Zucchero), Giuseppe Scarpato (Edoardo Bennato), Andrea Fornilli (Stadio) e Luca Colombo (Eros Ramazzotti, Nek, Biagio Antonacci e Raf). Con loro suoneranno sul palco di Asti sei batteristi altrettanto importanti: Adriano Molinari (Zucchero), Roberto Gualdi (PFM), Ivano Zanotti (Ligabue), Alex Polifrone (Enrico Ruggeri e Custodie Cautelari), Robby Pellati (“La banda” di Ligabue) e Luca Martelli (Litfiba).

A dirigere questo ensemble d’eccezione sarà Ettore Diliberto, leader delle Custodie Cautelari: “Sono elettrizzato da questo concerto. Mettere insieme artisti di tale livello è una sfida avvincente, e sono convinto che il pubblico apprezzerà il nostro entusiasmo e la nostra musica”.
Anche Cristiano Massaia, ideatore di Monferrato on stage, non nasconde la propria emozione: “Un’occasione imperdibile per tutti coloro che, come me, amano la buona musica. Insieme a Piemonte dal Vivo, partner dell’iniziativa, abbiamo dato forma a questo evento straordinario di cui siamo enormemente orgogliosi”. La Fondazione Piemonte Dal Vivo, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è infatti partner del concerto astigiano.

Le sensazioni di Massaia sono condivise da Loretta Bologna, assessora al turismo del Comune di Asti: “Dopo l’appuntamento con Mogol in piazza Cattedrale, rinnoviamo la nostra partecipazione a Monferrato on stage con un altro concerto di eccezionale livello che conferma il nostro impegno per la promozione del territorio da un lato, e per un’offerta culturale di qualità dall’altro”.

La serata avrà inoltre carattere di beneficenza, in favore delle associazioni Autismo che Fare e Anffas Asti. I biglietti, al prezzo di 15 euro più eventuale prevendita online, saranno disponibili a breve su vivaticket.it e nei 16 Comuni aderenti a Monferrato on Stage.

Prima del concerto, una cena a base di prodotti del territorio inizierà alle 19.30.
È possibile vivere e condividere l’esperienza di Monferrato on stage commentando e caricando contenuti sui social network utilizzando l’hashtag ufficiale dell’iniziativa #moONstage. Tutte le informazioni e il calendario sono disponibili sul sito www.monferratonstage.it

[Nella foto il concerto di chiusura di Monferrato on stage ad Asti del 2018]