Le Rubriche di ATNews - Asti BenEssere

Asti BenEssere: Shinrin-Yoku, il Bagno di Foresta e La Forest Therapy ad Asti e Dintorni

Continua l’appuntamento con la rubrica quindicinale dedicata al benessere con gli interventi di professionisti del settore. Per il secondo appuntamento di agosto troviamo l’intervento di Linda Frei che ci porta alla scoperta dello Shinrin-Yoku

SHINRIN-YOKU: IL BAGNO DI FORESTA e LA FOREST THERAPY AD ASTI E DINTORNI

di Linda Frei

Lo Shinrin-yoku è stato creato e promosso in Giappone nel 1982, all’interno di un programma di salute pubblica e di sviluppo turistico.

Sono stati definiti posti e sentieri idonei alla pratica di immergersi nella foresta, camminando senza fretta per alcune ore oppure tutto un giorno. Non è un esercizio fisico né una semplice passeggiata. E’ un’esperienza durante la quale i sensi sono sollecitati in modo dolce e consapevole. Si ascoltano i suoni del bosco, se ne respirano i profumi, si osservano i giochi di ombra e luce e le sfumature dei colori, ci si rende più sensibili alla presenza della vita, delle piante e animali che ci circondano.

Sono condotti vari studi in Giappone e i diversi paesi del mondo che stanno cominciando a dare spiegazioni sul perché ci fa bene stare in natura, sul ruolo degli aerosoli emmessi dalle piante e i funghi nelle foreste e quali siano i benefici osservabili come per esempio, in modo non esaustivo:
– Miglioramento dell’immunità indebolita, con aumento delle cellule natural killer (NK) ;
– Incremento del rilassamento del corpo per aumentata attività del sistema parasimpatico e riduzione dello stress per diminuzione dell’attività del sistema simpatico;
– Riduzione della pressione sanguigna dopo solo 15 minuti di forest therapy. Dopo 1 giorno l’effetto dura per 5 giorni a seguito dell’attività,
– Miglioramento dell’umore (aiuto per gli stati di ansia e depressione);
– Miglioramento della capacità di concentrazione e di memorizzazione;
– Aumento generale del senso di benessere;
– Aumento della creatività.

In provincia di Asti non abbiamo le foreste come in Giappone e le foreste antiche sono scomparse per via dell’attività umana. Tuttavia siamo fortunati poiché si sono riformate molte zone boschive e sono presenti diverse riserve e altre zone di protezione naturali. Anche se non abbiamo foreste di faggi secolari, è possibile praticare lo Shinrin-yoku in modo effettivo, a casa nostra, senza dovere viaggiare per diverse ore in macchina (o in aereo). Questo è fondamentale poiché quello che si trova vicino a voi sarà quello che avrete più facilità di visitare in modo frequente. E’ stato dimostrato che anche un giardino privato o un piccolo parco urbano può già apportare benefici alla salute psicofisica delle persone che lo frequentano. Un motivo in più per sollecitare le amministrazioni a mantenere i luoghi verdi pubblici gradevoli, accessibili e sicuri per tutti.

L’”Association of Nature and Forest Therapy » (ANFT), è un associazione americana fondata da M. Amos Clifford, che ha definitivo un modo proprio per fare il bagno di foresta. L’idea di base è che oltre alla salute o al benessere delle persone sarebbe necessario integrare anche la salute della natura stessa. Come scrive il Sig. Clifford nell’introduzione del suo libro “Bagni di foresta, Il potere di guarigione della natura con l’arte dello Shinrin-yoku”: Non c’è alcuna separazione tra esseri umani e natura, né i primi godono di un salvacondotto che consenta loro di sfuggire agli effetti dei traumi che infliggono alla madre terra. Il risanamento dell’uomo e delle foreste si produce in contemporanea o non si produce affatto, e la medicina portatrice di tale risanamento si trova nel loro rapporto.

La guida ANFT è quindi come un mediatore di questo rapporto tra l’uomo e la natura del bosco, ma non è assolutamente un terapeuta perché in questo caso è l’ambiente naturale il terapeuta. La guida vi aiuta a rallentare affinché si ritrovi il ritmo naturale del corpo. La guida organizza l’incontro in sicurezza e gestisce il percorso e il tempo, affinché il partecipante si rilassa. Le uscite possono essere condote in piccolo gruppo di massimo 10 persone, in coppia od in sessione individuale. Ogni uscita è diversa non solo per il luogo, ma per il variare delle stagioni, del meteo, dell’ora del giorno, e anche per il proprio stato interno. E’ una bella esperienza da condividere insieme alla Natura oltre che una pratica da imparare e da usare in seguito in autonomia.

Vi invito quindi a venire a provare una passeggiata Shinrin-yoku nei dintorni di Asti.

Linda Frei

Guida “Nature and Forest Therapy” certificata ANFT
www.facebook.com/shinrinyokulanghemonferrato

La Rubrica Asti BenEssere è a cura della Cooperativa della Rava e della Fava