Quantcast

Nel segno della qualità dei vini e del paesaggio i 60 anni della Cantina di Vinchio e Vaglio Serra

Sono passati sessant’anni, qualche mese di più a dirla tutta, da quando diciannove viticoltori di Vinchio e Vaglio Serra, nell’Alto Monferrato astigiano, fondarono – si era alla fine di Febbraio – la Cantina cooperativa destinata a diventare uno degli insostituibili punti di riferimento del mondo del vino di qualità piemontese.

Un traguardo non così scontato, in quel lontano 1959, che merita di essere degnamente festeggiato ed è proprio ciò che si prefigge la dirigenza di quella che oggi è la Viticoltori associati di Vinchio e Vaglio Serra che ha presentato nei giorni scorsi il programma della Festa in programma il 13 e 14 Luglio.

“In sessant’anni è cambiato il mondo più volte – ha ricordato il presidente della Cantina, Lorenzo Giordano, affiancato dal suo vice Cristiano Fornaro e dal direttore Ernestino Laiolo – e con esso il sistema vino che ha progressivamente privilegiato la ricerca della qualità a fronte di un’inevitabile riduzione delle quantità. Credo di poter dire senza tema di smentita che la nostra Cantina ha interpretato questi epocali passaggi con grande prontezza, talvolta addirittura anticipando innovative tendenze di sostenibilità e di inscindibile legame con il territorio”.

vinchio 60 anni conferenza presentazione

“La qualità assoluta dei nostri vini e quella delle colline, da cinque anni Patrimonio dell’Umanità Unesco, su cui vengono coltivate le uve che li producono – ha proseguito Giordano – non per nulla sono al centro della festa. Sabato 13 l’attenzione andrà alle “batterie” di degustazione della superselezione di Barbera d’Asti docg “Sei vigne Insynthesis” nel fantastico paesaggio del “Nido del Presidente” al culmine della collina che sta alle spalle della Cantina. Domenica 14, invece, sarà protagonista il Sentiero dei Nidi di Vinchio e Vaglio Serra che si potrà percorrere partendo sempre dal Nido del Presidente e scendendo lentamente verso la Cantina, sostando al Nido di Vinchio ed a quello di Vaglio Serra gustando ogni volta i vini della Cantina e piatti tipici. Un viaggio alla scoperta di un paesaggio agrario di straordinario fascino con l’accompagnamento musicale di Felice Reggio e della sua band che si esibiranno in un concerto itinerante all’ombra dei nidi”.

La Cantina si presenta a questo importante appuntamento, come ha ricordato il direttore Ernestino Laiolo, con una forza di 192 soci viticoltori per 450 ettari (di cui 270 a barbera) e quasi 47mila quintali prodotti nella vendemmia 2018 (31.550 ettolitri). Il valore totale della produzione è di poco meno di 9 milioni e mezzo di euro, mentre il fatturato annuo sfiora i 9 milioni. Le vendite ammmontano a circa un milione e mezzo di bottiglie ed a 415mila Bag in Box pari a 20.600 ettolitri.

Festa dei 60 anni alla Cantina di Vichio e Vaglio Serra

IL PROGRAMMA IN SINTESI

Sabato 13 Luglio
Degustazione verticale guidata delle prime sei annate (2001-2003-2004-2006-2007-2009) del Barbera d’Asti Superiore “Sei Vigne Insynthesis” al “Casotto del Presidente” (su prenotazione costo 40 euro)
Previste quattro batterie di degustazione:
Ritrovo in Cantina ore 9,30 – 15,30 – 16.45 – 18
Al termine ritorno in Cantina attraverso il sentiero dei “NIDI di Vinchio-Vaglio Serra” dove è possibile degustare le specialità culinarie preparate dalle Pro Loco. Il percorso è in discesa e sterrato, si consigliano scarpe comode.
Dalle 10,30 al Gazebo della Cantina – Degustazione dei vini aziendali e amuse bouche.
Dalle 12 alle 16 – Servizio di piatti tipici

Domenica 14 Luglio
Alla scoperta dei Nidi di Vinchio e Vaglio
Ore 10 – Ritrovo in cantina e partenza con Bus navetta alla volta del “Nido del Presidente”. Dalle 11 inizio del percorso enogastronomico lungo il sentiero dei Nidi:
Nido del Presidente – Aperitivo con gli spumanti “Castel del Mago” e “Ca du Re” ed il nuovo rosato di Pinot Nero “Innominato” con Freschi antipasti
Nido di Vinchio – Barbera del Monferrato “Rive Rosse”, Barbera d’Asti “La Leggenda”  e Barbera d’Asti Superiore “I Tre Vescovi” in abbinamento con le Paste fredde alla Vinchio&Vaglio
Nido di Vaglio Serra – Barbera d’Asti “Sorì dei Mori” e “Vigne Vecchie 50°” in abbinamento con un Secondo a scelta
Sotto il Gazebo della Cantina – Moscato d’Asti “Valamasca” e Piemonte Brachetto “Nivasco” in abbinamento con dolci proposte.
Il trombettista Felice Reggio e la sua Jazz Band si esibiranno in un concerto itinerante all’ombra dei nidi.