Quantcast

Echi d’Infinito adotta un cane abbandonato per coinvolgerlo nei progetti di disabilità

Più informazioni su

L’associazione Echi d’Infinito ha adottato un cane abbandonato ieri nel sud Astigiano.

Il cane, un pastore maremmano di quaranta giorni, era stato lasciato nei boschi con i suoi tre fratelli. Andrea Mattana Renon, presidente di “Echi d’Infinito”, ha voluto salvarlo ed arruolarlo per la sua associazione che da qualche anno si occupa di disabilità e assistenza sul nostro territorio.

“Tobia, così è stato ribattezzato, oggi è stato visitato dalla veterinaria, è in buona salute ma ancora spaventato. – sottolineano dall’associazione – Tra poche settimane sarà addestrato per aiutare i disabili motori, per il supporto allo spettro autistico e per l’allerta per il diabete.”

È un’idea che mi girava nella mente da qualche mese – commenta Mattana – ieri si è presentata l’occasione e l’ho presa al volo! Così un cane “scartato” da un essere umano si trasformerà in un cane a sostegno dell’uomo. Rimane purtroppo una triste vicenda quella dell’abbandono che in estate vede il suo culmine. Un grazie speciale alla Signora Claudia Gazza che li ha trovati e li ha portati al sicuro. L’umanità premia sempre!”

Più informazioni su