Lettere al direttore

Dalla navetta del centro storico allo stop al consumo di suolo: le richieste dei Verdi al sindaco di Asti

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Giuseppe Sammatrice (Consigliere Federale Nazionale dei Verdi) che ha lanciato una raccolta firme su tematiche ambientali. La raccolta firme avverrà sabato prossimo, 27 luglio, in piazza Campo del Palio nei pressi del passaggio pedonale con semaforo dalle 10 alle 13.

Caro Sindaco Maurizio Rasero,

noi sottoscritti firmatari della presente petizione prendiamo atto di come l’Amministrazione di Asti abbia intrapreso la giusta via nella lotta all’inquinamento da plastica vietando l’uso delle cannucce nei servizi pubblici del territorio comunale.

Siamo però consapevoli che l’Emergenza Climatica e Ambientale vada affrontata con molteplici azioni e per questo chiediamo altri segnali importanti che rappresentino veramente un’inversione di rotta per una resilienza concreta per mitigare gli effetti dovuti ai cambiamenti climatici.

1. Chiediamo il ripristino del servizio di navetta gratuito nel centro cittadino servito con minibus elettrico.

2. Chiediamo che venga imposto mediante ordinanza del Sindaco di adeguare il servizio di packaging con materiale compostabile biodegradabile al posto della plastica in tutti i centri commerciali, nei negozi e per i venditori ambulanti di alimentari.

3. Chiediamo l’istituzione di un tavolo di confronto, formato oltre che dai proponenti, dall’assessorato all’Agricoltura e Ambiente dalle associazioni di agricoltori, allevatori e animaliste – ambientaliste per la stesura di un documento legislativo che incida concretamente nella lotta contro i gas serra provocati dagli allevamenti intensivi.

4. Chiediamo che venga istituito un analogo tavolo di confronto che si ponga come obiettivo la revisione delle attuale regole edilizie e che vada nella direzione dello stop al consumo di suolo e del recupero del patrimonio edilizio esistente

Giuseppe Sammatrice (Consigliere Federale Nazionale dei Verdi – comunicazione.verdi@gmail.com – Facebook: Verdi Asti)