Quantcast

La balena Tersilla conquista il palcoscenico: spettacolo per bambini al Museo Paleontologico di Asti

Molti applausi, ieri al Museo Paleontologico, per lo spettacolo teatrale “Strilla e trilla la balena Tersilla” rappresentato dalla classe 2UC dell’Istituto Monti-Liceo Scienze Umane per i piccoli della scuola dell’infanzia Cattedrale.

Allestito sotto la guida della docente Silvana Nosenzo, lo spettacolo con attori e burattini ha coinvolto 27 allievi, che hanno poi replicato nella stessa mattinata.

In scena (tutto inizia dal rinvenimento casuale di una vertebra) la storia della balena di San Marzanotto, ritrovata nel 1993 dalla contadina Tersilla Argenta, in un vigneto, e custodita al Museo dei fossili: la 2UC ha rivisitato, a suo modo, un racconto della giornalista Laura Nosenzo, mescolando avvenimenti reali e immaginazione. La rappresentazione rientra nel progetto “Scuola a colori” ed è stata ideata per sensibilizzare sui temi dell’educazione ambientale e della memoria del territorio.

Tra gli spettatori anche il presidente e il direttore del Parco Paleontologico Astigiano, Gianfranco Miroglio e Graziano Delmastro, con Alessandra Fassio, responsabile delle attività didattiche.

“Tersilla se lo meritava uno spettacolo così, considerando che il progetto di rilancio del Museo Paleontologico è partito dal suo ritrovamento – il commento di Miroglio – Bella la rappresentazione del Monti, efficace nella narrazione e con atmosfere fiabesche che nulla hanno tolto all’autenticità della storia. Un’operazione ben condotta che speriamo possa essere riproposta al museo, a un passo dalla vera Tersilla”.