Quantcast

Alta Langa, un grande vino da terrazza protagonista a Moasca

La stagione estiva della meravigliosa terrazza del Castello di Moasca è stata inaugurata con una serata speciale dedicata alle bollicine dell’Alta Langa.

A fare gli onori di casa il sindaco Andrea Ghignone, insieme a Giulio Bava, presidente del Consorzio Alta Langa, che hanno accolto le importanti autorità presenti, come il Questore della provincia di Asti Alessandra Faranda Cordella, il Comandante provinciale dei Carabinieri Tenente Colonnello Pierantonio Breda, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Fabio Canziani, Fabio Carosso, assessore e vicepresidente della Regione Piemonte, Filippo Mobrici, presidente del Consorzio del Barbera d’Asti e dei Vini del Monferrato, Romano Dogliotti, presidente del Consorzio dell’Asti e Dino Aluffi, Presidente della scuola alberghiera di Agliano.

Grandi vini e legami con il territorio, quello che si vede dalla meravigliosa terrazza del Castello di Moasca. “L’Alta Langa sono le bollicine perfette da bere in questa location, le bollicine da terrazza. Questo vino nasce dal savoir faire di viticoltori molto esperti, che sanno produrre un vino che ci mette almeno tre anni prima di entrare sul mercato. È un vino buono e rappresentativo della storia del territorio. È un vino dalle mille occasioni, da piacere a tutto il mondo anche con abbinamenti gastronomici normalmente destinati al vino rosso.” – è il commento di Giulio Bava sulla presenza di Alta Langa, unica bollicina che si può gustare alla terrazza.