L’occhio come mestiere: storie ed avventure fotografiche raccontate ad Asti da Enzo Isaia

Cinquant’anni di passione e di immagini scattate per la pubblicità, l’industria e la comunicazione.

Senza rinunciare alle ricerche personali su paesaggi del Monferrato, settembre astigiano, cieli torinesi, reportage, ritratti, architettura, cani metropolitani, peonie, grappoli notturni: per ogni fotografia, un racconto.

Enzo Isaia, nato a Pordenone, dopo un percorso universitario al Politecnico di Architettura di Torino, alla fine degli anni Sessanta sceglie di dedicarsi interamente alla fotografia.
Specialista del settore pubblicitario, con particolare vocazione per i grandi still life – moto, automobili, autocarri, trattori, macchine movimento terra, treni, navi ed aerei – per oltre dieci anni è stato fotografo ufficiale delle vetture Ferrari e Maserati.

Tra le sue mostre itineranti, “Noi Alpini” è quella che riscuote maggiori consensi: esposta in trentadue città, gode del tributo di ben 90.000 visitatori.

Isaia sarà ad Asti, lunedì prossimo, 20 maggio, alle 21 alla Polisportiva Cassa di Risparmio di Asti – ASDSezione Fotografia (via Pallio, 26).

Ingresso libero.