Quantcast

Domani ad Asti la XII “Giornata Nazionale di Predizione dell’Alzheimer”

Domani, sabato 4 maggio, in piazza San Secondo angolo via Garibaldi, ci sarann0 gazebo informativi sulla XII “Giornata Nazionale di Predizione dell’Alzheimer”, organizzata da ANAP, Confartigianato e ANCoS, con la  collaborazione del Dipartimento di Scienze Geriatriche dell’Università la Sapienza di Roma, la Fondazione per lo studio della geriatria e gerontologia e la Croce Rossa italiana.

Nell’ottica di sensibilizzare l’opinione pubblica il progetto di predizione e prevenzione dell’Alzheimer prevede alcuni passaggi fondamentali.

Si inizia cn la compilazione e la raccolta di questionari pensati ad hoc da professionisti del settore destinati alla creazione di una banca dati che permetta di individuare, attraverso l’analisi di appositi indicatori riguardanti fattori genetici, sociali e familiari, l’eventuale predisposizione dei soggetti intervistati nei confronti di disturbi cognitivi di tipo degenerativo, con particolare riferimento al morbo di Alzheimer.

I dati raccolti saranno poi elaborati e analizzati al fine di identificare i soggetti a rischio e, attraverso l’intervento diretto di geriatri competenti per territorio, la realizzazione di uno screening mirato a rallentare i tempi di insorgenza delle demenze. Ultima fase: il prelievo e lo studio del genoma.

La finalità principale di questo programma è la creazione di un modello di “formazione all’assistenza” replicabile su tutto il territorio nazionale, in grado di fornire agli utenti una serie di conoscenze e competenze in materia geriatrica-medica, ma soprattutto di supporto psico-fisico alle persone affette da patologie complesse quali il morbo di Alzheimer e le demenze senili in genere.

Nei gazeb presenti nel centro cittadino oltre alla somministrazione di questionari appositamente studiati per la raccolta dati, sarà possibile effettuare un nuovo test sul tema della non autosufficienza e sarà distribuito materiale
informativo sulla malattia.