Asti, inaugurata la mostra“Alla scoperta di… Italia Bellissima” fotogallery

Si è svolta venerdì 17 alle ore 17.30 l’inaugurazione della mostra “Alla scoperta di… Italia Bellissima”, allestita presso il Battistero di S. Pietro e visitabile nei giorni 18 e 19 maggio.

Si conclude così un lungo percorso, nato da un’idea dell’architetto Patrizia Brusco e della maestra Daniela Bonfante, che, nel corso di quest’anno scolastico, ha coinvolto più di 350 bambini delle scuole elementari Baussano, Cagni e Salvo d’Acquisto in una serie di laboratori che li ha portati alla scoperta del mondo dell’artigianato.

Sotto la guida di Brusco, degli architetti Elena Maioglio e Sergio Massone e di numerosi artigiani provenienti da tutta Italia, gli alunni hanno intrapreso un affascinante viaggio all’insegna della bellezza, che li ha portati a sperimentare in prima persona i diversi settori della lavorazione dei materiali (spaziando dalla lavorazione del legno, al vetro, ai tessuti) e dell’artigianato (tramite la realizzazione di collage, mosaici e oggetti per la casa).

Nel corso dell’anno, ai ragazzi è stata inoltre offerta la possibilità di dare libero sfogo alla propria creatività realizzando un disegno del lavoro che desiderano fare da grandi, della loro casa dei sogni o del loro albero genealogico. Tutte le creazioni sono state esposte nei locali messi a disposizione dal complesso.

Il progetto “Italia Bellissima” nasce da un’idea dell’architetto astigiano Andrea Capellino con l’intento di mettere in luce le più disparate realtà artigianali italiane, molte delle quali risultano spesso sconosciute, ma di elevatissima qualità. Agli artisti aderenti viene offerta la possibilità di approcciarsi ai materiali in un’ottica nuova, che gli offra la possibilità di realizzare i propri progetti grazie a un significativo supporto nel processo creativo e produttivo, sempre all’insegna della qualità e dell’amore per il proprio lavoro. Gli artigiani aderenti vengono vincolati a una rigida serie di regole, tra le quali l’obbligo che le proprie opere siano completamente realizzate in Italia, il rispetto dell’ambiente e la condivisione di idee.

All’inaugurazione della mostra è seguita la presentazione del libro “La Nostra Italia Bellissima”, realizzato unendo i disegni degli alunni della classe VB della Scuola Primaria Baussano. Grazie a un’intensa collaborazione tra ragazzi di culture ed etnie molto diverse, i bambini hanno illustrato il viaggio dei protagonisti del libro, Ulisse e Teresa, alla scoperta delle tradizioni e, soprattutto, dell’arte e dell’artigianato di altri paesi del mondo. Il testo è acquistabile nei locali dell’esposizione.

All’incontro hanno presenziato il Sindaco Maurizio Rasero, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti Mario Sacco, l’Architetto e organizzatrice del progetto Patrizia Brusco, l’Architetto e Fondatore di “Italia Bellissima” Andrea Capellino, l’Editrice Luisa Passerotti, la cui casa editrice, la “Barometz”, si è occupata della pubblicazione del libro “La Nostra Italia Bellissima”, e i ragazzi della classe VB della Baussano.

In occasione dell’apertura della mostra sono stati organizzati due eventi dedicati all’arte. Il primo, svoltosi oggi, sabato 18, alle ore 16.30, ha visto la classi IIA e IIB della Salvo d’Acquisto cimentarsi in una divertente caccia al tesoro, cui è seguita la visita delle collezioni del complesso di S. Pietro; il secondo, che si terrà domenica 19 alle ore 16, avrà come protagonista l’artista Sergio Brumana, il quale, dopo una spiegazione del suo stile, andrà a realizzare un’opera in diretta.

La mostra è ad ingresso libero; per informazioni è possibile chiamare il numero 0141324040.