Quantcast

A Piovà Massaia giornata di Fiera con Profumata Menta

Torna nel fine settimana Profumata-Menta a Piovà Massaia, evento inserito nel circuito della Strada del Vino “Ritorno alla Fiera”, in cui si va a riscoprire l’antica tradizione per favorire nuovamente la coltivazione e l’utilizzo di questa preziosissima erba medicinale.

Nella giornata della Fiera, il 2 giugno, oltre al mercatino dei prodotti tipici e dell’artigianato e alle mostre allestite, vi saranno spettacoli di teatro di strada e giocolieri, esibizioni itineranti della Banda Musicale “Aurora”, giochi per bambini, gare di bocce, fattorie didattiche, conferenze tematiche, il tradizionale banco di beneficenza e molto altro. Tra le attrazioni più importanti per i piccini, Pompieropoli, ovvero l’allestimento di un villaggio in cui i più piccoli potranno essere pompieri per un giorno e apprendere importanti nozioni sui rischi domestici, anche grazie alla collaborazione e alla partecipazione dei Vigili del Fuoco Volontari del distaccamento di Cocconato.

Per tutta la giornata resteranno aperti e visitabili, con la possibilità di testare svariate attività, il Centro Didattico Polledro e la Casa delle Caramelle, uno spazio dove praticare yoga e biodanza tutto l’anno.

Durante tutta la manifestazione la Pro Loco curerà un servizio di ristorazione con un menù interamente a base di menta e presso la Bocciofila, proprio dove un tempo sorgeva il famoso alambicco, si terrà il mojito party. Inoltre i ristoranti e la Bocciofila cucineranno per l’occasione dei piatti davvero sfiziosi, tra cui novità di quest’anno anche una pizza alla menta, e potranno accogliere anche i visitatori che vorranno fermarsi in Monferrato l’intero week-end.

Tra le mostre da visitare:

La scuola della maestra Clarin
(Sede associazione Fra’ Guglielmo Massaia, piano terra, piazza Don Borio)
Questa mostra è un bellissimo viaggio nella scuola elementare degli ultimi cento anni, passando dalla maestra Clarin, figura storica per il paese di Piovà.

Ricordi tra i banchi di scuola
(Palazzo Municipale, Sala del Consiglio, piazza Marconi)

Questa mostra, principalmente fotografica, ma non solo, vuole raccontare la scuola degli ultimi cento anni attraverso immagini e ricordi dei piovatesi. Si tratta di un’integrazione interessante e romantica, oltre che nostalgica, a quella dal titolo “La scuola della maestra Clarin”.
Grazie alla gentile concessione di molti privati, infatti, saranno esposte immagini e documenti della Scuola Elementare che fino ai primi anni ’90 del secolo scorso aveva sede al piano terra del Palazzo Municipale.

A tavola con il Cardinal Massaja
(Sede associazione Fra’ Guglielmo Massaia, primo piano, piazza Don Borio)

Camminando fra le colline di Piovà Massaia, arrivando al palazzo dei Marchesi Ricci, soffermandoci senza fretta nelle stanze che ospitano questa esposizione, avremo la sensazione di un viaggio nel tempo, un tempo lento, fatto di ricette a lunga cottura con ingredienti di stagione, di oggetti di uso comune, di ambienti sopravvissuti.

Il respiro della Natura – Opere della pittrice Anna Rota Milani
(Salone polivalente di Piazza San Martino)
Nata in Monferrato, Anna Rota Milani si trasferisce presto a Torino per motivi di lavoro. La nostalgia delle sue amate contrade ormai lontane e, allo stesso tempo, gli stimoli dovuti alle scoperte monumentali e paesaggistiche della città sabauda, la portano più volte ad accarezzare l’idea della pittura. Idea che si concretizza nel 2008, inizialmente quasi una scusa per riempire il tempo e poi, invece, vera passione e canale d’espressione e comunicatività. Da autodidatta si affaccia sola al mondo pittorico, raggiungendo presto una propria consapevolezza d’arte e di capacità espressiva. La stesura del colore non è in questa pittrice paesaggista un gesto qualsiasi, ma il risultato di una istintualità preveggente, di una capacità di progettazione che lascia tuttavia libera la mano all’estro del momento.

Attualità