A Celle Enomondo manca la piazza: le proposte di Andrea Bovero

Un paese non può stare senza una piazza, l’anima di una comunità, dove si svolge la sua vita.

E a Celle Enomondo non c’è più una vera e propria piazza, un cruccio di Andrea Bovero, sindaco uscente, e candidato alle elezioni di domenica 26 maggio: “Siamo uno dei pochissimi paesi in Provincia di Asti, se non l’unico, a non avere una piazza.”

La funzione della piazza del paese non è solo fisica; rappresenta il fulcro del senso di appartenenza, un mezzo di aggregazione: “Per questo – spiega Bovero – vogliamo creare un punto di riferimento per tutti la nostra gente, grazie ad una completa riqualificazione dell’unica piazza che abbiamo in Paese.

I lavori di demolizione dell’ex cantina sono tra l’altro iniziati proprio in questi giorni, di conseguenza, dopo tantissimi lustri di desertificazione, conseguente al fallimento di ex cantina sociale causato dall’abbandono dei vigneti, finalmente potremo erogare dei servizi in più ai tutti i nostri cittadini come il nostro Paese merita.”

E’ infatti in programma l’installazione di un nuovo Postamat, dopo il sopralluogo tecnico già effettuato da Poste Italiane, una nuova casetta dell’acqua, area parcheggio, l’aumento superficie di porfido, area verde e servizi.

La nostra squadra (della lista “Celle Insieme”, ndr) aveva già avuto ampio mandato dai nostri cittadini nella precedente tornata elettorale per procedere alla riqualificazione della stessa piazza, di conseguenza si porta avanti quella volontà.”

La lista “Celle Insieme”, oltre al candidato Sindaco Andrea Bovero, è formata da Germano Bugnano, Stefania Valsania, Lorenzo Carbone, Monica Omedè, Marco Monticone, Matilde Gatto, Paolo Bugnano, Andrea Sibona, Paolo Guasco e Federica Maria Rosina.