Spacciava nei giardini di via Roma: pusher denunciato dai Carabinieri di Alba

Carabinieri di Alba e Cortemilia deferiscono un cittadino gambiano per spaccio di cocaina, estorsione, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.
I Carabinieri della Stazione di Cortemilia e Alba, durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati inerenti lo spaccio e contro il patrimonio eseguito nel concentrico di Alba, hanno denunciato un cittadino gambiano 20 enne, irregolare sul territorio nazionale, per spaccio di cocaina, estorsione, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

Nel tardo pomeriggio i militari dell’Arma avevano localizzato l’uomo, già conosciuto e allontanato dalla città circa 6 mesi fa, pedinandolo e sorprendendolo nel parco Divisioni Alpine Cuneense, lo stesso a cercato prima di scappare opponendo resistenza, ma subito è stato accompagnato presso il Comando Compagnia per gli atti di rito. Nel suo zaino è stato trovata una consolle da gioco Playstation 4, soldi in contanti in banconote da piccolo taglio e un telefono cellulare.

Gli accertamenti svolti dai militari hanno consentito di ricostruire lo spaccio di una dose di cocaina avvenuta nel parco dei giardini di via Roma, da parte del fermato nei confronti di un commerciante albese. Quest’ultimo a causa dei debiti che aveva con il pusher africano gli aveva dato in pegno la Playstation in attesa di recuperare la somma in contanti dovuta. Una volta incontratisi per saldare il debito, l’indagato aveva chiesto ulteriori 50 euro per la restituzione della consolle, non consegnati però dalla vittima. Per il ragazzo gambiano è scattata quindi la denuncia per spaccio di cocaina, estorsione, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

La consolle è stata invece riconsegnata al legittimo proprietario.