Quantcast

Lettere al direttore

Non si smette mai di imparare: lettera del cane guida York

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo.

Da 5 anni accompagno Renata Sorba, non vedente, per le vie della città. In questi anni ho imparato diversi percorsi che abitualmente percorriamo  per raggiungere le destinazioni per il lavoro, volontariato e altre
attività che la coinvolgono.

Negli ultimi mesi però tanti sono stati i cambiamenti di carattere  logistico e di trasporto che ci hanno indotto a dover rimetterci in pista e in gioco per imparare nuove strade, nuove fermate bus e nuovi destinazioni. Questo ha comportato un grande lavoro di coppia e grazie al supporto di amici e volontari stiamo memorizzando i luoghi e i posti.
A parole sembra facile ma nei fatti il lavoro è molto più complesso ed impegnativo.

Tra qualche giorno verrà a farci visita il mio addestratore, Davide Ballabio, che supervisionerà i tragitti che abbiamo sperimentato insieme per consolidare e renderci più sicuri e sereni nell’affrontare insieme questo impegno. Un impegno quotidiano che ci permette di condurre una vita tranquilla e in sintonia per le vie della città.

L’addestratore suggerirà alla mia conducente strategie e soluzioni più idonee per facilitare la mobilità e l’autonomia che vogliamo entrambi raggiungere insieme.

Il mio ruolo è fondamentale soprattutto per garantire a lei una sicurezza e una tranquilla conduzione e mobilità. Questo è un lavoro molto importante che poche persone conoscono e sanno che il binomio: non vedente con cane guida, si ritrova ad affrontare dei processi e dei cambiamenti che possono essere anche traumatici ma per fortuna un lavoro di squadra può rendere tutto più facile.

Grazie a tutti coloro che in questi mesi si sono prestati per renderci la vita più semplice e soprattutto al Centro Servizio Cani Guida Lions di Limbiate e a Davide Ballabio per la disponibilità che offre ogni qualvolta che un non vedente con cane guida si trova in difficoltà e che permette a me, York, di imparare nuovi percorsi per agevolare la mia conducente.

Il mio lavoro è una missione e come tale va rispettato e considerato.

A voi la zampa, York

Più informazioni su