Le ore fragili: l’ultima fatica di Gianluca Soletti

Più informazioni su

Dopo Suonerò la tua morte, romanzo vincitore del Premio della critica Holmes Awards di Napoli nel 2016, e Il prezzo del sangue che, nello stesso anno, ha ottenuto il Premio speciale emotion (premio letterario internazionale di Cattolica), Gianluca Soletti, editore della casa editrice roerina Soletti editore, ritorna con Le ore fragili. La metamorfosi di una ragazza noiosa.

Ambientato in una Torino a tratti angosciosa e melanconica, la vita ordinaria e talvolta banale di una giovane si trasforma lentamente in un vortice tratteggiato da forti emozioni e piaceri che la condurranno sull’orlo di un baratro da cui sarà difficile risalire.

Quel che più colpisce è che il testo sia narrato in prima persona dalla affascinante protagonista della vicenda, e se si chiede all’autore quale difficoltà abbia riscontrato nel doversi immedesimare in un personaggio femminile risponde:«Certo, è stato difficile, ma stimolante e divertente, per certi versi».

«Per me è stata una vera e propria sfida, – ammette Soletti- coerente con il concetto di dirsi scrittore, che sta anche e soprattutto in questo: la voglia di mettersi in gioco, rinnovarsi, trovare stimoli nuovi e di non rimanere ancorati alle proprie certezze. Scrivere è un’avventura che non si sa mai bene dove ti condurrà, sarà il pubblico a stabilire se la meta raggiunta è valsa il viaggio».

Più informazioni su