Quantcast

L’Associazione Italia Israele chiede di intitolare una via di Asti a Enrica Jona

La professoressa Enrica Jona, classe 1910, fu tra i primi in Italia a scrivere e parlare della Shoa pubblicando sul settimanale astigiano “Il Cittadino”, già nel 1946, le cronache di quelle immani atrocità.

Unica sopravvissuta astigiana ai campi di sterminio nazisti, per oltre mezzo secolo, ha testimoniato la tragica esperienza di deportata, prima di morire il 24 agosto del 2000.

A lei l’Associazione Italia Israele chiede di intitolare una strada o una piazza di Asti.

Lunedì prossimo 18 febbraio, alle 15 in Sala Giunta del Municipio di Asti (piazza San Secondo), alcuni esponenti dell’associazione consegneranno al sindaco Maurizio Rasero una motivata istanza.

[Nella foto il presidente dell’Associazione Italia-Israele Luigi Florio]