Patto di Amicizia tra Asti e la città argentina Guaymallén nel segno dello spumante

E’ stato presentato oggi pomeriggio, giovedì 10 gennaio, presso la Sala Platone del Comune di Asti il Patto di Amicizia che il comune di Asti si appresta a sottoscrivere con la città argentina Guaymallén.

Sono molti i punti in comune tra le due città, ma il principale è il vino in particolare le bollicine: infatti la città Guaymallén è considerata la capitale argentina dello spumante.

Un altro forte legame è la presenza di moltissimi piemontesi, emigrati o figli di emigrati, che mantengono ancora una forte identità, al punto che non parlano italiano, ma il piemontese.

A presentare questo nuovo legame della città di Asti sono stati il sindaco Maurizio Rasero e l’assessora Loretta Bologna, insieme a Daniel Ormeno e Lorenzo Pairotto della Yeg Ventana Group che ha organizzato il viaggio, inizialmente programmato nel periodo tra il 5 e il 14 marzo ma che quasi sicuramente verrà rimandato a novembre, durante il quale verrà sottoscritto ufficialmente il Patto di Amicizia.

L’obiettivo del viaggio è quello di poter instaurare rapporti economici, infatti l’invito è stato esteso alle attività economiche legate al vino con diverse realtà, in particolare del canellese, che hanno già confermato il proprio interesse; nei prossimi giorni la presentazione del Patto verrà fatta anche a Canelli e a Nizza.