Quantcast

Giovanni Pascoli e Anna Frank le prossime scuole di Asti che Gli Amici di Luca riqualificheranno

Si è svolta ieri, domenica 17 dicembre, al Diavolo Rosso di Asti la cena di Natale organizzata dall’associazione no profit Gli Amici di Luca

Oltre 150 persone hanno partecipato alla cena di beneficenza, che prevedeva un menù ricchissimo, reso possibile grazie alla partecipazione di numerosi partner locali dell’associazione.

Inoltre, ci sono state anche due esibizioni di musicisti astigiani in versione natalizia. Al termine della cena e dopo una ricca lotteria, si sono esibiti i Nakhash, band astigiana che nonostante la giovanissima età si è già fatta conoscere, non solo nel nostro territorio, per il suo sound unico e vibrante dopo Andrea Cerrato, noto cantautore di Asti, che vanta nel suo curriculum anche una partecipazione al programma televisivo The Voice.

La cena, oltre a esser stata un’ottima occasione per riunire i maggior sostenitori dell’associazione, è stata organizzata per iniziare a raccogliere i fondi necessari per realizzare i progetti di beneficenza del 2019.

Solo qualche mese fa, la stessa associazione ha riqualificato il cortile della scuola Cagni di Asti, rendendolo accessibile e sicuro a tutti i bambini della scuola e dunque anche per il 2019 il ricavato degli eventi organizzati da Gli Amici di Luca sarà utilizzato per riqualificare i cortili di scuole pubbliche di Asti.

“Abbiamo scelto di aiutare l’Anna Frank e la Giovanni Pascoli, perché gli interventi di riqualificazione prioritari da fare in queste strutture sono quelli più alla nostra portata – spiega Alberto Marenco, presidente de Gli Amici di Luca – Non vogliamo fare promesse che poi non siamo sicuri di riuscire a mantenere.”

Come per la Cagni sarà il geometra Alberto Fossa a gestire la parte operativa dei lavori. Le principali richieste fatte dagli insegnanti delle due scuole riguardano l’eliminazione di buche e dislivelli, l’installazione di pavimentazione antitrauma, la creazione di un percorso che renda agibile il cortile a tutti i bambini in tutte le sue parti, intonacare i muri adiacenti e alcuni altri interventi di ristrutturazione.

“Ovviamente, da qui fino a Il Gulla 2019, più riusciremo a raccogliere e più saranno importanti questi progetti. Speriamo, anche questa volta, di riuscire  a installare nuovi giochi e/o giostrine per i bambini delle scuole” sottolinea Jacopo Minetti, vice-presidente dell’associazione.

Il Gulla è l’evento principale, che ogni anno l’associazione organizza per tenere vivo il ricordo di Luca Gulinelli. Nato come un torneo di calcetto nel 2008 è arrivato nel 2018 a essere un evento di spicco che comprende sia tornei di calcio per tutte le età, sia concerti di musica dal vivo, oltre a una street food e tanti altri eventi nell’evento.

Anche nel 2019, Il Gulla avrà luogo nello Stadio Comunale di Asti nel mese di giugno.