Tre giorni di musica e storie danzate tra Alba e il Roero con Simona Colonna e i danzastorie siciliani

Alba e il Roero si preparano per tre giorni costellati da note ed emozioni, letture e storie danzate, con uno speciale appuntamento dedicato alla solidarietà, domenica 9 dicembre.

Protagonisti di questa mini tournè dal cuore solidale saranno la musicista Simona Colonna, al violoncello e voce, e i danzastorie di Sicilia Alosha e Giovanna Finocchiaro.

L’appuntamento è per venerdì 7 dicembre alle ore 20 al Civico undici di Alba di via Urbano Rattazzi, 11, con lo spettacolo Piemonte Sicilia culture show, che proporrà un viaggio oltre i confini geografici e culturali.

Il trio sarà di nuovo in scena sabato 8 dicembre alle 20.30 nel Salone polifunzionale di via 25 aprile, a Baldissero, in collaborazione con l’associazione J’amis ed Bautzè e l’Amministrazione comunale.

Simona Colonna, Alosha e Giovanna Finocchiaro, accompagnati dalle letture di Manuela Tamietti, proporranno la serata in musica e danza Folli e folletti, omaggio al più recente lavoro discografico della cantautrice roerina.

La tre giorni culturale si concluderà domenica 9 dicembre alle 18 nella chiesa del Seminario vescovile di Alba (piazza Vittorio Veneto, 1) con I suoni dal cuore.

Simona Colonna illustra così la serie di spettacoli tra Alba e il Roero: “Ho particolarmente caro questo concerto perché è dedicato a sostenere il progetto di cura e assistenza di bambini indiani portato avanti, ormai da anni, dalle suore Luigine di Alba. Saranno accanto a me amici, artisti, musicisti e allievi, tutti uniti nell’intento di mettersi a servizio di questa nobilissima iniziativa delle religiose e offrire alla città un gioioso augurio natalizio in musica”.

Accanto a Simona Colonna si esibiranno quindi Stefano Cornaglia al pianoforte, Alosha e Giovanna Finocchiaro (danze), Manuela Tamietti (letture) e poi Mavi e Beatrice Daneluzzo, Micaela Mollo, Maria Impallomeni, Sara Cornaglia, Emma Barile e Il piccolo coro dei bimbi della scuola dell’infanzia di Valle Talloria.

L’ingresso è libero.