Quantcast

Il Rotary di Asti rende omaggio alla festa delle Forze Armate

Numerosi soci e ospiti hanno preso parte alla serata in onore delle Forze Armate, dedicata quest’anno alla Cavalleria, organizzata dalla presidente del Rotary Club di Asti Paola Mogliotti con la collaborazione del socio Piero Ghia.

Oratore d’eccezione il Colonnello Pietro Mostardi dello Stato Maggiore dell’Esercito che ha degnamente sostituito il Generale di Corpo d’Armata Giovanni Fungo – astigiano di origine – Comandante per la formazione e della scuola di Applicazione dell’Esercito che a seguito di cambi al vertice dello Stato maggiore della Difesa non ha potuto intervenire alla serata in quanto ha assunto ad interim il comando per la formazione, specializzazione e dottrina dell’esercito con sede a Roma.

In apertura della serata la presidente Mogliotti ha ricordato ai presenti che questa serata festeggia quest’anno i suoi trentacinque anni. Infatti è stata ideate dal compianto Presidente del Rotary astigiano Carlo Ferrari e da Piero Ghia. E fu proprio nel novembre del 1983 che il Colonnello di Cavalleria Carlo de Virgilio intrattenne i soci e numerosi ospiti sul tema “La cavalleria 3 secoli di storia, 3 secoli di gloria”. E l’antico legame si è rinnovato con l’intervento prestigioso del Colonnello Mostardi che ha intrattenuto i numerosi ospiti in una dotta ed articolata storia della cavalleria italiana.

Che, come ha tenuto a sottolineare l’alto ufficiale “La Cavalleria vanta antiche origini che la legano indissolubilmente alla “tradizione” sia in termini di indiscussa efficienza operativa sia in virtù morali. Quest’ultimo aspetto – ha concluso il colonnello – unito alle qualità di carattere, alla preparazione ed alla volontà dei suoi Comandanti di continuare a mantenere vivo lo spirto del Cavaliere e dei valori dei Onestà, Coraggio, Lealtà, Fedeltà, Clemenza, Rispetto che incarna, hanno conferito all’Arma di Cavalleria, quello spirito di adattamento e quella caratteristica di flessibilità d’impiego che, si sono efficacemente tramandate fino ai giorni nostri”.

Hanno preso parte alla serata il Past Governatore del Distretto Rotary Gino Montalcini, il Cons. Nazionale della Fellowship Rotariani Alpini Giorgio Gianuzzi, la presidente dell’Inner Wheel Di Asti Donatella Testa Gianuzzi, il presidente del Rotaract di Asti Alberto Ghia, la presidente dello Zonta di Asti Marina Lonaro Saracco e i rappresentati delle Istituzioni: l’Assessore e socio rotariano Renato Berzano in rappresentanza del Sindaco di Asti, Alessandra Faranda Cordella Questore di Asti, il Tenente Colonello Pierantonio Breda Comandante dei Carabinieri della Provincia di Asti, il Colonello Fabio Canziani Comandane Provinciale della Guardia di Finanza, Riccardo Saracco Comandante della Polizia Municipale di Asti, al presidente Fabrizio Pighin dell’ANA di Asti oltre alle rappresentanze delle Forze Armate e dell’associazione del Nastro Azzurro, rappresentata dal suo Presidente Marco Montagnani che riunisce tutti i decorati al valor militare.

Nella foto: il Colonnello Pietro Mostardi e la Presidente del Rotary di Asti Paola Mogliotti al termine della serata.